Report svela la verità sulla Carne Amadori: Antibiotici, topi, ferite ed escrementi!

51 Commenti

report amadori

La puntata di Report del 29 maggio 2016 svela la macabra e disgustante verità sugli allevamenti Amadori

Che la carne del supermercato sia piena di antibiotici e tossine lo sapevamo da tempo e ne abbiamo sempre messo in guardia, ma il recente servizio di Report (video in fondo) ha fatto luce sul più grande distributore di carne in Italia, Amadori.

Le immagini, infatti, mostrano maiali con escoriazioni rinchiusi in spazi ristretti, topi, una grande quantità di farmaci, e persino un dipendente che urina tra gli animali. Non proprio l’igiene che ti aspetti in un ambiente dove si allevano maiali destinati al consumo umano.

Amadori rifornisce tutti i giorni interi reparti di supermercati, mense scolastiche, ospedaliere e aziendali oltre a grosse catene come McDonald’s.

“Un allevamento di suini di Amadori in Romagna con decine di topi, flaconi di antibiotici vuoti abbandonati in un cestino, addetti che durante il recupero per il carico notturno verso il macello non usano buone maniere e un dipendente che fa pipì dentro l’allevamento. Sono queste le immagini trasmesse dal programma Report su Rai3 nella videoinchiesta di Sabrina Giannini” afferma IlFattoQuotidiano

Poche ore dopo la messa in onda, Amadori ha replicato con una nota al servizio televisivo: “L’azienda è sconcertata”, si legge, “per la visione assolutamente parziale e scorretta offerta dalla trasmissione rispetto al suo operato. La redazione di Report è entrata all’interno degli allevamenti illegalmente, senza autorizzazione, ha contattato la nostra azienda solo dopo essere già entrata nella proprietà privata: questa modalità di recupero di documentazione ci è sembrata fortemente scorretta e per questo abbiamo deciso di non rilasciare alcuna intervista”.

La giornalista precisa di aver chiesto di poter visitare alcune strutture Amadori, ma senza successo.

La puntata di Report si è concentrata sul problema degli antibiotici nel cibo che abbiamo in tavola con conseguenze gravi per

Il problema è infatti che negli allevamenti i farmaci vengono miscelati nell’acqua per tenere in vita migliaia di animali stipati nei capannoni che altrimenti non potrebbero sopravvivere in condizioni di vita davvero disumane e ripugnanti.

L’allevamento intensivo in Italia riguarda 30 milioni di animali e, secondo i dati rivelati da Report, 1300 tonnellate di antibiotici. “E’ uno dei consumi più elevati d’Europa. Il totale è un giro di affari di 32 miliardi di euro l’anno per la produzione di carne e trasformati, a cui vanno sommati i fatturati delle case farmaceutiche”.

Chi vuole consumare carne lo faccia rispettando la sua salute e quella degli animali che non devono soffrire in questo modo macabro senza senso. Scegli carne prodotta localmente, allevata al pascolo, in cui gli animali possono nutrirsi del vero cibo a cui madre natura li ha destinati. Scegliere carne del supermercato significa riempirsi di tossine e finanziare tutto questo.

Per approfondire sui rischi della carne ti consiglio

Per vedere il servizio di Report clicca qui.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

51 Commenti su questo post

  1. Jenni Jj Jenni Jj says:

    Non lamangero mai piu Marco Del Gaudio

  2. La colpa è anche delle istituzioni che non controllano in modo adeguato. Allevamenti che abbiamo visto durante la trasmissione non devono essere consentiti.

    • fammi capire, questi fanno queste cazzate e la colpa è delle istituzioni? mmm interessante adesso esco di casa e ammazzo un po di persone e do la colpa alle istituzioni

    • Se ci fossero controlli rigidi da parte dell’ASL ciò non si verificherebbe. Per inciso ho scritto anche………..

      • Linda says:

        Sì, non ci sono controlli, che dovrebbero essere continui e gli scandali un’eccezione, invece mi sa che di corrotti è pieno e controlli comunque nisba!!! Come al solito, se anche ci sono le leggi e i controlli no, a che servono le leggi? Manco se sono fatte bene, servono! In questo caso poi sono appena appena accettabili, ma non vengono applicate!!!! e poi, questi controlli, anche se vengono fatti secondo le regole, come cavolo vengono fatti?!

      • mony says:

        è verissimo sono le ISTITUZIONI in primis a dovere vigilare ma di fatto sono loro stesse le prime ad essere colluse col sistema corrotto, chi macella il bestiame i polli i suini ecc è sottoposto a severi controlli dell’ASL, che però a quanto pare in questi casi proprio la stessa ASL rilascia la conformità anche fuori dai parametri di tolleranza! La ASL di BRESCIA per esempio, ha un sacco di veterinari sospesi per la mega inchiesta giudiziaria sul macello colosso della ITALCARNI di GHEDI!Quindi chi deve vigilare a tutela dei cittadini/consumatori sono proprio le ISTITUZIONI. Sul cibo non si può scherzare!

    • La colpa è delle mazzette che anche le Asl prendono per far finta di niente

    • Ele Ele Ele Ele says:

      Controlli rigidi? Davvero abbiamo bisogno di essere controllati per tutto? Si chiama Buon senso e rispetto. Questi poveri animali gli fruttato tanti bei soldini. Non ci sono parole per descrivere lo schifo visto su report.

      • Linda says:

        Capirai….l’essere umano è incontrollabile…: esistono le leggi per punire gli omicidi, eppure quanta gente e donne vengono ammazzati/ -e? E vengono rispettate quelle donne? E’ solo un esempio fra tanti: per il dio denaro l’essere umano è pronto a tutto!!!

  3. tutti contro i ristoranti stranieri, non mangiare il kebab che sono schifezze ecc si si la robba italiana è buonissima esanissima

  4. Lino Peita Lino Peita says:

    Guarda che gli altri non sono da meno.

  5. Amadori MAI PIÙ !!

  6. speriamo almeno che i topi non finiscano nei trita carni

  7. Normale conseguenza di una richiesta di mercato per nulla consapevole…dovete mangià per forza la carne, quindi intensificare a tutti costi questo comporta. Non comprarla e non mangiarla noo ehh?! …state bene così

  8. Linda says:

    i topi sono il problema minore, dopotutto….e Amadori non è l’unico, purtroppo!!!!

  9. Appunto dove sono i controlli? Devono pagare anche chi non controlla o fa finta di controllare! La veritá é che in Italia non paga nessuno!

  10. Anche le altre marche….questione di tempo….

  11. Niente di nuovo! Lo sconcertante non è quello che ha mostrato la trasmissione, sconcertante è che ci siano ancora persone che comprano la carne al supermercato facendo finta di non sapere

    • Linda says:

      Sì!!

    • Alma Pagleri Alma Pagleri says:

      Infatti, non sono mai stata contraria a mangiare carne ma ora, dopo aver visto e letto cose da non credere su questo cibo, non riesco proprio più nemmeno a guardarla. Ma la gente non riflette, non pensa, non capisce.

  12. …sperare in controlli severi da parte delle istituzioni è pura utopia.. Troppi interessi…essere informati è un nostro diritto.. Prendere consapevolezza e ribellarsi è una scelta.. Espressione di intelligenza…

  13. Concordo con Dino Veg….non mangio ne carne ne latticini (inquinati pure loro)..sto benissimo e esami sangue perfetti….

    • Pensi che la verdura non sia inquinata? Lo sai che mettono gli antibiotici anche nei pomodori? Pesticidi, diserbanti, concimi , OGM e vai!!! Qui non si tratta di mangiare quello o quell’altro ,qui si deve cercare cibo genuino, nei mercati della coldiretti, nelle macellerie certificate, dal produttore

    • Però gli animali no…basta. …

  14. E una schifezza bisogna finirla con questi allevamenti di animali senza dignità vergognatevi

  15. Linda says:

    Evidentemente c’è qualche americano che ha un’idea idilliaca degli allevamenti europei: http://easyhealthoptions.com/the-great-chlorinated-chicken-debate/

  16. Chiudere gli allevamenti che non rispettano gli animali!

  17. La scoperta dell’acqua calda…..nel 2016

  18. Sì vive meglio senza carne io sto benissimo pure ringiovanita

  19. I veri animali siamo noi ..quando anche dopo aver visto in quali orrende disumane condizioni tengono i maiali così come pure i polli e bovini continuiamo ancora a comprare e mangiare la carne , SE ANCORA CARNE SI PUÒ CHIAMARE ….!!!!!!!

  20. Vietare gli allevamenti intensivi con una legge ci vorrebbe molto poco,ma la politica in accordo con le case farmaceutiche non lo fa. Un consiglio, la domenica andate a fare un giretto in campagna e acquistate prodotti genuini dai contadini, ridiamo vita alla campagna. Non andate nei centri commerciali,ma andate alla ricerca di prodotti sani e genuini.

    • Una volta la carne si mangiava la domenica e nelle feste , ma il pollo sapeva di pollo il bue di bue e così via….oggi nulla ha piu sapore ..sostanza..genuinità. .eppure abbiamo i frigo e frizzer trabocanti dicadaveri marci e tossici …siamo animali da ingrasso….

  21. Ho visto il video per carità mangiamo merda ogni giorno

  22. Ma possibile che non vengano denunciati per frode? Mah ha ho capito non c’è legge e si uno fa qurllo che vuole tanto. …..loro comprano e mangiano. Che schifo. Ma perché mangiate carne? Vi volete ammalare.?ah va bene così allora ok

  23. Ma quelli che dovrebbero controllare dove stanno !!! Poi fanno mega multe X uno scontrino !!! Che veniate tutti strafulminati !!!!

  24. Agata Mondo Agata Mondo says:

    poveri animali 🙁 io per fortuna mangio poca carne, ma che pena per loro

    • Agata Mondo Agata Mondo says:

      non sono corresponsabile di nulla, io sento bisogno al momento di mangiare un po’ di carne. cercherò di controllare bene cosa compro

  25. È’ incredibile quanta gente si stupisce di cose risaputissime.

  26. Allevamenti come questi,vanno chiusi,immediatamente…Il ministro della salute DEVE INTERVENIRE !!!

  27. Fatelo girare vi prego non tutti hanno visto Report

  28. Se il controllo non lo fa il proprietario amadori È un parassita A tutti gli effetti

  29. Ornella Cura Ornella Cura says:

    Che schifo!!!!Amadori tanta pubblicita e metti in vendita ste schifezze!!!! Mai piu prodotti Amadori

  30. Sergio says:

    Sento la loro sofferenza dentro di me, è terribile gli animali soffrono sentono il dolore come noi, capiscono, con tutte le mie forze sto cercando di cambiare la mia vita con la dieta vegetariana vegAno crudista, solo uno due volte la settimana mangio un po’ di carne devo cercare assolutamente di eliminare anche questo, ci definiamo esseri superiori…..ma de cosa! Siamo esseri immorali che distruggono tutto …: ma cosa dobbiamo fare per cambiare tutto ciò’ non dimentico mai il filmato trasmesso da una Tg si vedeva una mucca che non poteva neanche alzarsi per la sofferenza e il carnefice si accaniva con calci e pugni e ETC per issarlo poi è metterlo nel cammion ho Vito gli occhi di questa mucca e ho sentito dentro di me tutta la sua sofferenza, che queste persone siano maledette di certo. Pagheranno davanti a Dio di tutto questo

  31. Massimo says:

    Rimango senza parole caro renzi invece di spendere 9 mila euro per andare in montagna con un aereo super perche i nostri soldi non li spendi a far chiudere certe aziende che fanno del male prima agli animali poi a noi ma in Italia va bene tutto come prendere i profughi che ogni giorno muoiano in mare bravo per fortuna dovevi mettere a posto l’Italia un altro inbeccillone

  32. germano says:

    Io credo che sia ipocrita scandalizzarsi per queste notizie.
    Già le conosciamo perché possiamo inferirle da altre notizie che ci arrivano dal resto del mondo.
    E poi, chiusi nelle nostre casette, dopo esserci sentiti eroici perché condanniamo queste cose, possiamo riprendere allegramente a mangiare prodotti industriali che, come ci dice anche Veronesi, fanno morire di tumore una persona su tre, e fra pochi anni una persona su due.
    Il cinquanta percento della popolazione destinato a morire di tumore!
    Incredibile italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline