I ricercatori confermano che il cancro è una malattia moderna

5 Commenti

cancro malattia moderna

I ricercatori dell’Università di Manchester, Regno Unito, hanno concluso che il cancro è una malattia puramente moderna, inventata dall’uomo.

Nel solo Regno Unito, il cancro pone fine a più di 150.000 vite ogni anno. Le statistiche mostrano anche che circa una persona su tre nel Regno Unito e nei paesi occidentali rischia di ammalarsi di cancro.

I ricercatori hanno studiato a lungo le mummie, fossili e la letteratura antica prima di arrivare alla questa conclusione.

I ricercatori hanno dichiarato che il cancro è una malattia artificiale alimentata dagli eccessi della vita moderna. Ecco perché i tumori erano rari fino a tempi recenti, dove l’inquinamento e la cattiva alimentazione sono diventati un problema.

Molti mi dicono ma mia nonna mangiava questo o quello che è lo stesso che mangio io! La verità è che non è così: quando vado nei supermercati sono disgustato dalla pessima qualità del cibo: il pane è una farina raffinatissima priva di ogni nutriente e anzi sottrae nutrienti dal corpo con l’acidità che provoca, è inoltre pieno di additivi; la carne è piena di ormoni e antibiotici e gli animali sono alimentati con mangimi geneticamente modificati; il latte è pieno di antibiotici e tossine prodotti dalle pessime condizioni in cui le mucche sono allevate (se credi che pascolino è vero solo nei film). Questo discorso potrebbe andare avanti per tutti i prodotti: quello che mangiamo oggi è di pessima qualità in rapporto a quello che mangiavano i nostri nonni. Ed inoltre loro facevano più attività fisica. E questo è ancora più vero e radicale se si pensa alla vita sulla Terra di migliaia di anni fa quando l’acqua, l’aria e il suolo erano puri e ricchi di nutrienti e non c’era la minima traccia di inquinamento. Vedi infatti “L’accumulo di tossine nell’organismo è la vera causa del cancro”.

Nello studio delle mummie egiziane, per esempio, i ricercatori non hanno trovato alcun segno di cancro, con l’eccezione di un caso isolato. Scaglie di tessuto di centinaia di mummie egizie sono state reidratate e poste sotto il microscopio. I ricercatori hanno trovato un solo caso di cancro nelle mummie esaminate.

In passato, alcuni ricercatori hanno sostenuto che gli antichi egizi non vivessero abbastanza a lungo per sviluppare il cancro. Per chiudere questo argomento debole, i ricercatori hanno sottolineato che altre malattie legate all’età, come indurimento delle arterie e ossa fragili, si è verificato durante questo periodo.

La rivista Nature Reviews Cancer riferisce che anche lo studio di migliaia di ossa dell’uomo di Neanderthal ha fornito solo un esempio di un possibile cancro.

La prova dell’esistenza del cancro negli antichi testi egizi dato che alcuni sintomi è più probabile essere causati dalla lebbra o da vene varicose. Si dice che gli antichi greci fossero probabilmente i primi a definire il cancro come una malattia specifica, e di distinguere tra tumori benigni e maligni.

Il 17 ° secolo fornisce le prime descrizioni delle operazioni per il seno e di altri tumori. Tuttavia, i primi rapporti in letteratura scientifica dei tumori caratteristici si è verificato solo negli ultimi 200 anni. Il cancro nasale nei consumatori di tabacco è apparso nel 1761. Il cancro scrotale negli spazzacamini è stato scoperto nel 1775.

Michael Zimmerman che ha guidato lo studio ha detto che ci sarebbero dovute essere un sacco di prove correlate al cancro disponibili nelle società antiche perché non avevano assistenza sanitaria efficace per curarlo e ha concluso:

“In una società antica manca un intervento chirurgico, e quindi la prova del cancro deve rimanere in tutti i tessuti analizzati. L’assenza virtuale di neoplasie nelle mummie deve essere interpretato come indicazione della loro rarità nell’antichità, indicando che i fattori che causano il cancro sono limitati alle società colpite dall’industrializzazione moderna”

Il professor Rosalie David, che ha anche svolto un ruolo chiave nell’analisi del possibile riferimento alla malattia nella letteratura classica, nei reperti fossili e corpi mummificati, ha detto:

“Nelle società industrializzate, il cancro è secondo solo alle malattie cardiovascolari come causa di morte. Ma nei tempi antichi, era estremamente raro. Non vi è nulla in un ambiente naturale che può provocare il cancro. Così deve essere una malattia artificiale, dovuta all’inquinamento e modifiche alla nostra dieta e stile di vita. La cosa importante di questo studio è che dà una prospettiva storica a questa malattia. Siamo in grado di fare affermazioni molto chiare sui tassi di cancro nelle società perché abbiamo una panoramica completa. Abbiamo guardato millenni, non un centinaio di anni, e abbiamo masse di dati. Ancora una volta estesi dati sugli antichi egizi, insieme ad altri dati provenienti da tutto il millennio, ha dato un messaggio chiaro alla società moderna- il cancro è artificiale ed è quindi qualcosa che possiamo e dobbiamo affrontare“.

Come ho spiegato nei miei numerosi articoli la qualità del cibo che mangiamo fa la differenza. Dobbiamo evitare come la peste lo zucchero, che è il cibo più cancerogeno che ci sia, e smettere di consumare prodotti a base di farina raffinata, se non ogni prodotto a base di farina. Evita tutti i prodotti industriali, confezionati e nelle lattine. Scegli frutta e verdura biologiche, cereali integrali biologici, carne allevata al pascolo in modo sostenibile, acqua pura e prodotti freschi e locali. Io non faccio quasi più spesa al supermercato ma nel corso del tempo ho trovato nella mia zona produttori locali biologici di ogni genere che possono fornire tutto ad un prezzo molto più economico dei supermercati biologici.

Il nostro corpo ha una naturale e potente capacità di autoguarigione e riparazione, bisogna solo dargli l’opportunità di farlo smettendo di intossicarlo.

Di Cancro si Può Guarire
Il potere curativo dell’Aloe Arborescens
Guarire con il Metodo Gerson + DVD
Come sconfiggere il cancro e le altre malattie croniche – All’interno “Se Solo Avessimo Saputo…” IL FILM

Voto medio su 68 recensioni: Da non perdere

La cura Integrata del Cancro
50 cose essenziali da sapere e da fare

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Cellfood
Formula Everett Storey. Ossigeno per la vita

Voto medio su 53 recensioni: Buono

La Mia Ricetta Anti Cancro
Alimentazione, difese naturali, gestione delle emozioni: come ho sconfitto il tumore

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

The Detox Miracle - Guida Completa
Alimenti crudi ed erbe per una completa rigenerazione cellulare

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

5 Commenti su questo post

  1. Laura says:

    Tutto molto interessante, ma dove posso trovare produttori biologici nella mia zona?

  2. Paola Rompianesi says:

    Ciao Riccardo, sono fermamente convinta sui danni dovuti all’inquinamento e stress della vita “moderna”. Da qualche anno cerco l’acquisto di prodotti bio e limito al massimo il consumo di carne, poi, frequento persone assolutamente contrarie sottileando la lunghezza della vita rispetto ai nostri bisnonni per cui medicina e alimentazione ne sono il risultato…..non so cosa rispondere!!??..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline