Ecco come fare una pasta antidolorifica naturale

14 Commenti

pasta antidolorifica naturale

Questa è una pasta completamente naturale ed assolutamente efficace per alleviare e curare i dolori come reumatismi, vene gonfie, dolori muscolari, mal di schiena e distorsioni. Puoi farla comodamente a casa e sfrutta le proprietà curative di ingredienti che molto probabilmente hai già: zenzero, aglio e sale marino grosso. La sensazione di calore che senti quando la applichi è un segno delle proprietà antidolorifiche del composto che profondamente verso la sorgente del colore.

Vediamo perché questo rimedio della medicina popolare orientale è così efficace e sostituirà i medicinali chimici:

Zenzero: Numerosi studi scientifici recentemente hanno elogiato le proprietà curative dello zenzero. I ricercatori hanno dimostrato infatti che contiene dei composti antidolorifici ed antinfiammatori persino più potenti dell’ibuprofene e cortisone (i più comuni farmaci per alleviare il dolore) , come ho spiegato nell’articolo Studio Scientifico: Lo Zenzero è il migliore antidolorifico naturale. Lo zenzero è infatti in grado di inibire la produzione di citochine, le molecole che causano infiammazione e quindi dolore.

Aglio: Usato da millenni, è un ingrediente spesso usato in molti composti medicinali date le sue molteplici proprietà che lo rendono un elemento da avere sempre in casa. E’ un potente analgesico che riduce l’intensità del dolore. E’ ottimo anche nei casi di artrite. Nell’articolo Come ATTIVARE l’aglio per assorbirne le proprietà medicinali ho spiegato quante cose può guarire e di come tirarne fuori tutte le proprietà.

Sale: Il sale è un antibatterico, antinfiammatorio, disintossicante e rilassante per i muscoli. Famosa è la ricetta del sale caldo, che come descritta nell’articolo Curare la cervicale con il sale caldo, è in grado di sciogliere dolori muscolari, cervicale, reumatismi agli arti, torcicollo. Il sale caldo è utilissimo anche per placare la tosse, mettendolo sul petto.

COME PREPARARE LA PASTA ANTIDOLORIFICA

1. Prendere quattro pezzi di radice di zenzero (5 cm ciascuno), almeno quattro spicchi d’aglio e due cucchiai di sale grosso marino.

2. Con mortaio e pestello macero lo zenzero fino a quando non è ben schiacciato. Puoi anche usare l’attrezzo per schiacciare l’aglio, ma in questo caso devi spezzettare per bene lo zenzero.

3. Sbuccia l’aglio e aggiungi nel mortaio il sale e l’aglio. Pesta per bene fino a quando i tre ingredienti si saranno amalgamati per bene.

4. Metti il composto sopra un foglio di pellicola per alimenti.

5. Applica la pellicola nella zona interessata facendo attenzione a non far cadere il composto.

6. Fissa lateralmente con dei cerotti o con altra pellicola. Poi avvolgi con un bendaggio.

7. Lascialo sulla zona per almeno 6 ore. Non usare questo rimedio per le ferite aperte.

Fammi sapere la tua esperienza. E’ una pasta molto efficace che ridurrà il dolore in modo naturale ed in breve tempo. Inoltre ti eviti tutti i rischi ed effetti collaterali dei farmaci chimici come ho descritto in Allarme antidolorifici, aumentano il rischio di ictus e infarto.

Zenzero in Polvere - Barattolo
Per condire piatti dal gusto agrodolce

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Zenzero - Tisana
Speziata e aromatica
Zenzero
La spezia miracolosa che rivitalizza e ringiovanisce l’organismo

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

14 Commenti su questo post

  1. Interessante,grazie

  2. stefano says:

    sara pure vero ma con la pellicola trasparente non so’ se e’ il caso visto le reazioni con i grassi e la tossicita’

  3. Io uso il sale grosso per la cervicale e per la tosse , funziona. Proverò questo

    • mariangela says:

      Scusa ma come lo usi? Direttamente sulla pelle ? E a quale gradazione?
      Grazie ciao

  4. per cortesia mi dici le dosi e come va messa ? grazie.mille

  5. Questa soluzione non l ho provata,ma per l impacco con il sale grosso non c è una dose. Metto una manciata abbondante di sale in un tegame vecchio e lo faccio riscaldare fino a che non scoppiettante . Spengo e lo metto in un sacchetto di cotone che poi avvolgono in un panno di lana e lo appoggio sulla parte interessata fino a che si fredda

  6. Sempre la sera prima di dormire per non prendere freddo

  7. Buona sera ,e per la tosse come lo si usa?! Grazie

  8. Gioconda says:

    Consigliato lo zenzero im due situazioni diverse ,in caso di artrite e dopo un intervento chirurgico con impianto di una placa di titanio che alla fine ha fatto infezione. Esito positivo in tutte i due casi. Grazie per questa ricetta. Non ho dubbi che funzionera . Uso già il sale marino grosso e sono molto contenta.

  9. La stessa cosa . Come per la cervicale. Bisogna solo stare attenti se è troppo caldo ,bisogna mettere più strati di lana

  10. può andare bene anche lo zenzero in polvere? Ho letto di stare attenti allo zenzero proveniente dalla Cina in quanto coltivato in ambiente molto inquinato ma da quello che mi risulta tutto quello che si trova in commercio proviene da là. Si trova zenzero proveniente da altri Paesi oppure di buona qualità?

  11. Kokko Blu says:

    ma, la pellicola fa passare i benefici??

  12. Dora says:

    Ok…ma dove devo metterlo per la tosse? Sul petto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline