Ecco la bomba decongestionante che scioglie le tossine e attiva la circolazione

1 Commento

aceto di fuoco

Questa è un’antica ricetta tradizionale chiamata Sidro di Fuoco che ha una lunga storia nella medicina popolare. Ci possono essere alcune variazioni sulla preparazione ma gli ingredienti più comuni sono: aceto di mele, zenzero, curcuma, rafano, cipolla, aglio, peperoncino jalapeno, limone e pepe di Cayenna.

Questa combinazione di ingredienti funziona da decongestionante, attivando il sistema circolatorio, e riscalda il corpo. Molti degli ingredienti hanno anche proprietà anti-virali, anti-batteriche e anti-microbiche che sono stati riconosciuti in studi scientifici.

Ecco gli ingredienti principali con i loro benefici

Aceto di mele: Aceto di mele contiene acido acetico che è un forte antimicrobico, ma la principale ragione per cui viene usato in questa ricetta è per la sua forte proprietà anti-istaminica che lo rende un decongestionante naturale. Inoltre è ricco di acido malico che è un potente disintossicante da metalli pesanti e tossine. Molti medici consigliano infatti di prendere un cucchiaino di aceto di mele in un bicchiere d’acqua ai primi segni di un raffreddore e sinusite o altre infezioni, o come preventivo durante le stagioni fredde. Per approfondire sui suoi benefici leggi Un cucchiaio di aceto di mele al giorno per 60 giorni può far scomparire tutti questi problemi.

Zenzero: E’ usato da migliaia di anni nelle culture asiatiche per combattere le infezioni. Recentemente sta diventando sempre più popolare nella dieta occidentale per il suo effetto digestivo e antibatterico. Uno studio del 2010 ha comparato l’estratto di radice di zenzero agli antibiotici comuni come cloramfenicolo, ampicillina e tetraciclina, mostrando efficacia per il mal di gola e concludendo che lo zenzero può essere utilizzato con successo per combattere le infezioni. Uno studio del 2002 ha dimostrato che lo zenzero ha valore terapeutico contro i sintomi del tratto respiratorio come naso che cola e tosse. Per approfondire sulle proprietà dello zenzero vedi Come fare la Tisana di Zenzero per avere questi 10 benefici.

Curcuma: La curcumina, il principale componente attivo della curcuma, è stato studiato e utilizzato per le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antivirali per oltre 4.000 anni. Le proprietà antivirali della curcuma hanno dimostrato un grande potenziale nella lotta contro raffreddori e influenza. Uno studio del 2009 ha dimostrato che la curcumina h la capacità di ridurre la replicazione del 90% delle cellule virali o che sono stati infettate dal virus. Essendo un potente antiossidante, la curcumina è anche in grado di combattere i radicali liberi, che sono estremamente dannosi per il sistema immunitario e favoriscono l’invecchiamento. Mantenere alto il sistema immunitario è il modo migliore per scongiurare la malattia. Ci sono davvero tanti studi scientifici che dimostrano le proprietà a largo spettro di questa spezia facilmente reperibile, per approfondire vedi Ecco cosa accade al tuo corpo se mangi curcuma ogni giorno.

Rafano: Nella nostra dieta è praticamente scomparso ma in passato era molto utilizzato in cucina e nella medicina tradizionale per le sue proprietà antibatteriche, antibiotiche e mucolitiche. E’ stato anche approvato per il trattamento terapeutico di infezioni respiratorie, raffreddore, mal di gola, sinusite dalla German Commission E.  I ricercatori tedeschi hanno condotto uno studio in doppio cieco, randomizzato e controllato con placebo pubblicato nel 2012, che ha dimostrato che il rafano tratta con successo le infezioni respiratorie. Io l’ho trovato al centro commerciale.

Cipolla: Dalla medicina popolare europea fino a quella indiana dell’Ayurveda, la cipolla ha una storia millenaria di utilizzo per alleviare la tosse e la lotta contro le infezioni. Una delle abilità migliori della cipolla è assorbire tossine e germi. Nel secolo scorso era una tradizione conosciuta quella di mettere la cipolla tagliata in un calzino o mettere pezzi di cipolla su un piatto vicino ad una persona che era malata con un raffreddore o influenza. Per approfondire sull’importanza di consumare cipolla e di come usarla per assorbirne le proprietà medicinali vedi Cosa succede al tuo corpo dopo aver mangiato la cipolla.

Aglio: Con le sue oltre 200 sostanze chimiche (in particolare allicina), è in grado di uccidere i batteri e parassiti. I suoi componenti quali zolfo e bioflavonoidi aiutano a proteggere il corpo da malattie e infezioni. In molti casi è in grado di combattere batteri resistenti ai farmaci. Per conoscere di più su come usare l’aglio e come evitare il problema dell’alito vedi Come ATTIVARE l’aglio per assorbirne le proprietà medicinali.

Peperoncini Jalapeno e Cayenna: Qualsiasi cibo piccante aiuta a drenare e fluidificare il muco dal naso spesso bloccato a causa dell’influenza, allergie o sinusite. Jalapeno, Caienna ma anche altri tipi di peperoncino sono un grande aiuto per attivare la circolazione, riscaldare il corpo e liberare i seni nasali. Il componente attivo presente nel peperoncino è la capsaicina che è anche un potente antibatterico.

Limone: E’ un noto antibatterico, è antiossidante ed alcalinizzante aiutando quindi a ripristinare il corretto pH nel corpo e rendendolo meno ospitale alla proliferazione di virus e batteri. Fluidifica il muco ed è ricco di benefici come spiegato in Ecco come ATTIVARE il Limone per avere tutti questi benefici.

Ricetta del Sidro di Fuoco

La ricetta che ho scelto è quella della famosa erbalista Rosemary Gladstar. Gli ingredienti devono essere possibilmente biologici e sono:

  • 1/2 tazza di radice di zenzero
  • 1/2 tazza di rafano radice
  • 1/2 tazza di radice di curcuma
  • 1 cipolla
  • 10 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino jalapeno
  • 1 limone
  • 1/4 cucchiaino di povere di Cayenna
  • 500ml di aceto di mele

Preparazione. Tagliare tutti gli ingredienti in pezzi piccoli (è meglio non usare il frullatore) e metterli in un barattolo di vetro (non usare plastica o metallo). Versa l’aceto di mele fino a coprire tutti gli ingredienti. Agita bene e conservalo in frigorifero per un mese. Agitalo una volta al giorno. Dopo un mese, filtra e conserva solo il liquido in un barattolo pulito.

Dosaggio. La raccomandazione generale che viene consigliata è quella di uno o due cucchiai di sidro fuoco tre volte al giorno dopo i primi sintomi di un raffreddore, un’infezione respiratoria, naso chiuso, spossatezza, ecc.

Nota. Se il tuo stomaco è sensibile ai cibi piccanti, diminuisci il dosaggio a un cucchiaino una volta al giorno (oppure metti meno peperoncino tra gli ingredienti). Sentirai subito sollievo ma i maggiori benefici sono chiari con l’assunzione per qualche settimana. Si conserva anche per un anno a temperatura ambiente.

Apple Cider Vinegar - Aceto di Sidro di Mele
da Agricoltura Biologica

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

Curcuma in Polvere Bio
Ingrediente base per tanti piatti orientali

Voto medio su 2 recensioni: Buono

Aceto di Mele
Non pastorizzato

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Commento su questo post

  1. domenico says:

    naturalmente bello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline