La Russia svela il Missile Super Pesante “Satan 2” che minaccia l’occidente

17 Commenti

sarmat rs-28

La Russia ha mostrato le prime agghiaccianti immagini della bomba atomica più potente di sempre. Chiamata Sarmat RS-28 è soprannominata ‘Satan 2’ dato il suo potere di devastare territori delle dimensioni della Francia, Italia, Texas. Per capire la potenza di questa nuova arma va considerato che:

  • Può viaggiare alla velocità di 25.200 km/h (per avere un’idea considera che un aereo di linea viaggia a 900 Km/h)
  • Ha una potenza pari a 2000 volte la bomba atomica sganciata su Hiroshima e Nagasaki nel 1945
  • Non può essere bloccato da nessun sistema di difesa missilistico

Il nome ‘Satan 2’ deriva dal fatto che sostituirà il vecchio sistema missilistico SS-18 Satan, il più grande missile balistico a propellente solido intercontinentale del mondo mai realizzato ed entrato in servizio nel 1967.

Il Sarmat RS-28 ha un’autonomia stimata di oltre dodicimila km e quindi può facilmente arrivare in Europa o in America. È stato progettato per raggiungere velocità incredibili e tempestare i bersagli rilasciando dieci testate pesanti o quindici leggere a rientro multiplo indipendente.

Le immagini della nuova bomba sono state rilasciate ieri dal Makeyev State Rocket Centre Russo e sarà sottoposto agli ultimi test prima di entrare in servizio nel 2018. Si tratta di un nuovo tassello di quella che assume sempre più le proporzioni di una guerra fredda tra Russia e Cina da una parte ed Europa e America dall’altra, determinato soprattutto dai rapporti di tensione legati nello specifico alla questione siriana.

Nei giorni scorsi, otto vascelli russi guidati da una portaerei sono stati localizzati nei Mari del Nord, “marcati a uomo” da navi da guerra della Royal Navy inglese, come confermato dal ministero della Difesa.

sarmat area di distruzione

Due settimane fa, la candidata alla presidenza degli Stati Uniti, Hilary Cliton, ha lanciato un attacco aperto alla Russia in un dibattito presidenziale, usando parole forti contro Vladimir Putin che secondo lei vuole che vinca Trump e di aver commesso di “crimini di guerra” in Siria:

“C’è uno sforzo determinato dalla forza aerea russa di distruggere Aleppo al fine di eliminare i ribelli siriani che stanno attaccando il regime di Assad.
La Russia non ha prestato attenzione all’ISIS. Sono interessati a mantenere Assad al potere.
Sostengo lo sforzo di indagare per crimini – crimini di guerra – commessi dai siriani e russi, e cercare di ritenerli responsabili.”

Ovviamente la Clinton si è dimenticata del fatto che è stato proprio l’ingresso della Russia a dare un colpo decisivo all’ISIS mentre per mesi gli USA non avevano avuto alcun successo, forse proprio perché è venuto fuori che erano proprio gli americani a far cadere “accidentalmente” armi nelle zone dell’ISIS così che si armassero fino ai denti.

La coalizione Russia-Cina da una parte e le folli mire espansionistiche degli Stati Uniti dall’altra che trascinano anche l’Unione Europea, rende questo scenario molto preoccupante. Speriamo che i politici si sveglino e smettano di decidere le sorti di 7 miliardi di persone per i loro stupidi giochi di potere.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

17 Commenti su questo post

  1. A parte che è finta, w Putin!

  2. Mi piace partire dalla fine a leggere…..
    E qui c’è il succo della realtà….

    La coalizione Russia-Cina da una parte e le folli mire espansionistiche degli Stati Uniti dall’altra che trascinano anche l’Unione Europea, rende questo scenario molto preoccupante. Speriamo che i politici si sveglino e smettano di decidere le sorti di 7 miliardi di persone per i loro stupidi giochi di potere.

  3. Qual’è il problema, passiamo con i Russi..ci schieriamo con i più forti..non lo abbiamo sempre fatto, Ahò messo così l’articolo sembra un derby calcistico…scusa Ciotti scusa Ciotti.. gol del pareggio, bombe atomiche 1 a1

  4. tiziana perricone says:

    I politici…non si sveglieranno MAI!

  5. Laura says:

    Da una parte mi auguro proprio che non la usino mai, che dovrebbero impiegare meglio le loro finanze e i loro geni. Dall’altro i nostri politici Europei dovrebbero svegliarsi e fare buon viso a cattivo gioco, essere amici di tutti e non mischiarsi nei loro giochi stile battaglia navale. Da italiana so che qualunque sia la superpotenza con cui ci alleiamo, facciamo sempre una brutta fine, che sia la Germania, gli Usa, la Francia, la Spagna e via discorrendo. Tanto vale imparare qualcosa dalla Svizzera!

  6. I livelli di schifo non hanno limiti

  7. stefano says:

    non sembra poi tanto grande!!! non fa tutta questa paura !!! anche se scoppiasse che sara’ mai . come i botti di fine anno.

  8. Ragazzi diamo il nostro contributo concreto per l’abolizione delle armi nucleari su http://www.senzatomica.it/goodbyenukes/

  9. Già il nome è un programma: satan…..

  10. L’unica cosa che ci minaccia è la politica coloniale dei nostri alleati, ai quali però siamo troppo impegnati a leccare i fondelli per vedere.

  11. il nome è tutto un programma…

  12. sandro says:

    GLi USA hanno missili uguali, ma sembra che non ci sia problema.
    Anche la Cina ha gli stessi missili, e anche lì nessun problema.
    I cinesi hackerano gli USA da anni, ma nessuno si muove per via degli enormi interessi commerciali e per via dell’immenso debiito degli USA verso la Cina.
    I russi hackerano gli USA da anni, e dato che gli interessi commerciali non ci sono, ecco trovato un bel nemico da combattere, oltretutto storico.
    Gli USA hackerano Cina e Russia (e tutto il mondo, NSA docet) e non succede niente.
    Stiamo attenti a non farci manipolare da gente psicopatica che purtroppo (viste le loro ‘capacità’) occupa le sfere più elevate della politica e dell’economia.
    E ricordiamoci che tutte le dittature hanno bisogno di un nemico esterno per sopravvivere, e se non c’è lo creano.
    Se il popolo, abbocca.
    Cerchiamo di svegliarci, o avremo grossi problemi nel futuro vicino.

  13. silvietto says:

    Qualche precisazione:
    Sarmat RS-28 è il nome russo, Satan è ovviamente il nome propagandistico datogli dagli USA.
    Il missile è un MIRV e, come rileva altro utente, USA (e collegati), Cina e India hanno missili di pari potenza, in alcuni casi già da decenni.
    La bomba di Hiroshima, seppure grande fisicamente, era una bombetta da pochi kiloton (migliaia di tonnellate di tritolo equivalenti), mentre da poco dopo la seconda guerra mondiale sono nate le bombe H, cioè bombe a fusione invece che a fissione, e le H hanno una potenza misurata in megaton (milioni di tonnellate equivalenti di tritolo).
    Tali bombe le hanno in molti, sul pianeta (Francia e GB in europa, Israele, Pakistan e Nord Corea nel mondo, oltre agli altri), anche se i vettori (missili) sono a corto-medio raggio.
    L’europa non può essere definita una potenza militare, semplicemente perché non esiste un’europa, al di fuori di qualche accordo economico-politico e delle pagine dei giornali.
    Alle bombe atomiche i generali preferiscono le bombe a neutroni (distruttive, ma non rendono radioattivi i territori bombardati), i gas (il nervino è ‘ottimo’ perché inodore e incolore e stermina una popolazione, le maschere sono inutili, senza danneggiare i manufatti) e i batteri/virus, questi ultimi però molto pericolosi anche per gli attaccanti (si pensi ad Ebola).
    Non parlo delle armi a energia diretta, perché sono perlopiù usate (e usabili) in un contesto limitato.
    L’informazione, per essere tale, deve dare un contesto e permettere paragoni, altrimenti è solo parole, nel migliore dei casi.

    • nanni feli says:

      Hai tralasciato le armi climatiche, che possono provocare cambiamenti repentini, tipo uragani e temporali spaventosi, che durano anche settimane, e quelle sismiche, cioè che inducono terremoti.
      Queste due tipologie di armi sono estremamente distruttive.

  14. neodemo says:

    I politici non si possono ‘svegliare’ perché essere politici oggi, è proprio essere così: privi di scrupoli e assolutamente dediti al breve periodo e ai vantaggi che ne possono derivare per i politici stessi (vittoria alle elezioni, per fare un esempio attuale).
    Non mi sembra che nessuno veda l’insieme di tutto quello che capita oggi, sovrappopolazione, inaridimento dei terreni, resitenza agli antibiotici, dimuzione dell’acqua potabile in ampie zone del pianeta, inquinamento delle acque marine e della falda freatica, inquinamento dell’aria, surriscaldamento e inaridimento del pianeta (con due gradi in più la vegetazione si posta di 350 metri più in alto, in montagna e si innalzano i mari), sparizione acceleratissima di specie animali, crisi economica occidentale, guerre e divisioni sempre più forti fra gli Stati, europa appena creata e già in sfacelo e povertà avanzante, strapotere delle multinazionali che impongono anche ai governi le loro strategie miopi…
    L’intero sistema mondiale è al collasso, ma in superficie si vede questo collasso solo nelle sue parti, come se fossero slegate, perché i media, al soldo di pochissimi, mantengono l’attenzione del popolo sulla cronaca nera, sui gossip, sullo sport, sulle serie televisive e quant’altro (in italia sul referendum, una vera ipnosi collettiva), al posto di fare il lavoro di smascherare chi dirige questa catastrofe planetaria, e ne sarà anche vittima.
    Eh sì, la natura non fa sconti a nessuno, e non tiene conto dei portafogli, ma gli psicopatici che ci dirigono non se ne acorgono, ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline