sali di epsom

Il sale di Epsom detto sale amaro o sale inglese date le relative origini britanniche, è caratterizzato da solfato di magnesio o magnesio solfato o ancora epsomite.

Scoperti per la prima volta all’interno di depositi di evaporazione delle acque sorgive di Epsom, i sali vengono da sempre impiegati nella depurazione dell’organismo così come per rinforzare l’apparato muscolare, purificare la pelle e addirittura per migliorare e promuovere la crescita delle piante.

Esso appare diverso dai sali tradizionali proprio poiché è a tutti gli effetti un composto minerale derivato dall’unione di magnesio e zolfo: la formula chimica per il magnesio solfato è MgSO4.

È composto da piccoli cristalli incolori e ha un aspetto del tutto simile al sale da tavola sebbene la composizione chimica definisca in questo caso il cloruro di sodio.

Se dunque gli atleti utilizzano comunemente il sale Epsom contro dolori e crampi muscolari, i giardinieri lo cospargono sulle piante per incrementarne la crescita. Rappresenta inoltre un ottimo esfoliante naturale e un efficace anti-infiammatorio che può essere utilizzato nel trattamento di stitichezza, pelle secca, e anche per combattere i vari problemi di salute a carico del fegato.

Proprietà Sali di Epsom

I sali di Epson risultano particolarmente efficaci in presenza di calcoli al fegato e al dotto biliare, allo stesso modo contro la digestione lenta e qualora si soffra di stitichezza: sono infatti considerati un lassativo naturale non irritante per le mucose intestinali. Mescolando un paio di cucchiaini di sali di Epsom in acqua sarà dunque possibile ottenere un ottimo rimedio naturale contro la stipsi.

In caso di lividi o distorsioni, i sali di Epsom riducono rapidamente i gonfiori: occorre semplicemente sciogliere il sale in acqua fredda e applicare l’impacco sulla pelle o in alternativa aggiungere due tazze di sali di Epsom in un bagno caldo prima dell’immersione. Analogamente qualora si venga colpiti da una scheggia di legno in un dito, immergendo la parte in acqua ove sono disciolti i sali, risulterà estremamente semplice la successiva rimozione.

Benefici del sale di Epsom

Sono molteplici quelli che possono essere gli impieghi dei Sali di Epson nella vita quotidiana. Ecco alcuni tra i principali benefici che tale elemento naturale è in grado di conferire:

  1. Aumentano i livelli di magnesio. Adeguati livelli di magnesio sono assolutamente fondamentali per mantenere una buona salute, e si stima che almeno l’80% della popolazione ha una carenza di magnesio. Conosciuta come ipomagnesiemia, i bassi livelli di magnesio sono dovuti ad una dieta ricca di zucchero e farine raffinate, consumo di alcol, poca frutta e verdura nella dieta, pochi cereali integrali in chicchi, e consumo in abbondanza di latticini. I livelli interni di magnesio possono essere aumentati naturalmente senza l’assunzione di integratori, semplicemente correggendo la propria dieta e mettendo i piedi o tutto il corpo in ammollo in un bagno caldo dopo aver disciolto in acqua i sali di Epsom. Il magnesio regola oltre 300 enzimi nel corpo e gioca un ruolo importante nell’organizzazione di molte funzioni corporee, compreso il controllo muscolare, la produzione di energia, gli impulsi elettrici e l’eliminazione delle tossine. Carenze di magnesio sono legate all’insorgenza di crampi, insonnia, pressione alta, malattie cardiache, ictus, artrite, osteoporosi, carie, sindrome da stanchezza cronica, disturbi digestivi e malattie mentali. Aumentando i livelli di questo minerale attraverso l’utilizzo dei sali di Epsom è possibile contribuire a migliorare o scongiurare molti disturbi di salute evitabili.
  2. Riducono lo stress. Tutti hanno sentito parlare della raccomandazione di come un bagno caldo rilassante dopo una giornata dura (sia mentalmente, sia fisicamente), rappresenti un ottimo rimedio per ridurre lo stress. Se si desidera massimizzare i benefici di un bagno caldo, basta aggiungere 1 o 2 bicchieri di sali di Epsom all’acqua della vasca e rimanere immersi per almeno 20 minuti. Il magnesio presente nel sale non solo aiuta a rilassare i muscoli, ma anche a rilassare la mente. Secondo una ricerca della University of North Carolina, la carenza di magnesio migliora le reazioni allo stress. Ulteriori studi mostrano che il magnesio ha un profondo effetto sullo stress e l’eccitabilità neuronale palesando quindi come i sali Epsom possono ridurre lo stress e migliorare disturbi neuropsichiatrici. Il magnesio è fondamentale per la produzione di energia nelle cellule in modo tale che, incrementando i livelli di magnesio, ci si possa sentire rivitalizzati senza tuttavia provare senso di irrequietezza. (al contrario di come le persone si sentono dopo il consumo di caffeina).
  3. Eliminano le tossine. I solfati presenti nei sali di Epsom aiutano il corpo a scovare le tossine e a disintossicare dai metalli pesanti nelle cellule, quindi riducono l’accumulo di sostanze nocive. La pelle umana è una membrana altamente porosa; con l’aggiunta di minerali quali magnesio e solfato all’acqua si innesca un processo chiamato osmosi inversa, che permette al sale di essere espulso dall’organismo insieme alle tossine dannose. Per un bagno disintossicante è necessario aggiungere almeno due tazze di sali Epsom nell’acqua mantenendosi in ammollo per 40 minuti. I primi 20 minuti conferiscono al corpo tempo necessario per eliminare le tossine dal sistema, mentre gli ultimi 20 minuti permettono di assorbire i minerali disciolti nell’acqua a tutto beneficio del corpo. Occorre tuttavia assicurarsi di assumere acqua sufficiente prima, durante e dopo il bagno per proteggersi dalla disidratazione e aumentare la disintossicazione.
  4. Alleviano la costipazione. sali di Epsom dispongono un’azione lassativa e sono comunemente usato per alleviare naturalmente la costipazione. Agiscono infatti come un lassativo aumentando l’acqua nell’intestino e pulendo il colon dai rifiuti. Moltissimi studi pubblicati su Therapeutic Advances in Gastroenterology hanno mostrato l’evidenza che i sali di Epsom “hanno un potente effetto lassativo attraverso il rilascio di ormoni digestivi e di neurotrasmettitori.” Il loro utilizzo può portare sollievo temporaneo dalla stitichezza, ma come ogni lassativo, non rappresenta una soluzione a lungo termine o un sostituto di una dieta ricca di fibre. Rappresenta tuttavia un rimedio intelligente per evitare i molti lassativi sintetici presenti oggi nelle farmacie, che sono comunemente ricchi di coloranti ed esaltatori artificiali così come di prodotti chimici discutibili. Per assumere il solfato di magnesio per via orale, sciogliere un cucchiaino in un bicchiere d’acqua. Mescolare e bere tutto subito. Il sapore è molto amaro ma è possibile aggiungere una piccola quantità di succo di limone per migliorarne il gusto. Assicuratevi di bere molti liquidi quando consumate i sali di Epsom, per prevenire la disidratazione. Il solfato di magnesio assunto per via orale dovrebbe produrre un movimento intestinale da 30 minuti fino a sei ore dopo.
  5. Riducono il dolore e l’infiammazione. Un bagno caldo contenente sale di Epsom allevia il dolore e l’infiammazione che sono la base della maggior parte delle malattie, e questo contribuisce a rendere tale elemento, un trattamento naturale benefico per l’asma bronchiale, i dolori muscolari e il mal di testa (tra cui l’emicrania). Può anche aiutare a guarire i tagli e a ridurre il gonfiore che accompagna distorsioni e contusioni.
  6. Migliorano i livelli di zucchero nel sangue. Sani livelli di magnesio sono stati collegati a una riduzione del rischio di sviluppare il diabete e obesità. Il sale di Epsom rappresenta un’ottima fonte di magnesio. Sia il magnesio che lo zolfo migliorano la capacità del corpo di produrre e utilizzare l’insulina. L’assunzione regolare del sale di Epsom, sia per via orale, sia attraverso la pelle (per via transdermica), può aiutare a regolare i livelli di glicemia nel sangue, abbassando il rischio di diabete, la fame nervosa e migliorando i livelli di energia.
  7. Donano volume ai capelli. L’aggiunta di sale di Epsom nei prodotti per i capelli può aiutare a diminuire il sebo in eccesso, che contribuisce rendere la chioma piatta e appesantita. Un modo semplice per creare il proprio balsamo volumizzante a casa è quello di combinare parti uguali di sali di Epsom e balsamo (esempio: due cucchiai di balsamo + due cucchiai di sale). Dopo lo shampoo, applicare la miscela volumizzante partendo dal cuoio capelluto fino alle estremità. Mantenere in posa il balsamo per 10-15 minuti prima di risciacquare. Questo è un grande trattamento settimanale per i capelli.
  8. Aumenta i livelli di zolfo. Come già ampiamente dibattuto, i sali di Epsom sono ricchi di magnesio e zolfo. Lo zolfo è un minerale chiave essenziale per molti processi biologici tra cui l’eliminazione delle tossine, la chelazione di metalli pesanti, purificazione del fegato: essi promuovono inoltre la salute di tendini, cartilagini ed ossa, proteggono il tessuto cerebrale, favoriscono la produzione di mucina e proteine congiunte che rivestono il tratto digestivo, rafforzano le unghie e previengono la caduta dei capelli.
  9. Ringiovanisce la pelle. A differenza di altri sali, il sale di Epsom non lascia la sensazione di pelle secca ma al contrario rende la pelle morbida e setosa incrementando i livelli di zolfo e di magnesio contenuti nella pelle. Inoltre depura in profondità la pelle risultando ideale per rimuovere i cosmetici e le tossine che naturalmente vengono espulse tramite la cute. È possibile mescolare 1/2 cucchiaino di sali di Epsom al normale detergente e massaggiare il viso per qualche istante. Dopodiché sciacquare con acqua fresca e asciugare. La pelle apparirà meravigliosamente morbida e liscia al tatto.
  10. Microbiota. Assumere sali di Epsom per uso interno riduce la flora batterica putrefattiva patogena favorendo invece la proliferazione dei batteri probiotici. Si noterà infatti che le feci diventeranno inodore dopo alcuni giorni di assunzione quotidiana.
  11. Sali di Epsom per dimagrire. Il sale di Epson rappresenta un ottimo coadiuvante nel dimagrimento e nella lotta contro la ritenzione idrica. Il trattamento ideale è costituito da bendaggi con i quali fasciare le zone corporee tipicamente critiche, favorendo l’espulsione dei liquidi in eccesso. Basta disciogliere in acqua i Sali avendo cura di utilizzarli ad alta concentrazione, per poi imbibirne le bende da applicare successivamente su braccia, gambe, fianchi e glutei, mantenendo il tutto in posa per almeno 1 ora dopo aver avvolto il corpo in appositi fogli di cartene. L’effetto calore sviluppato da quest’ultimo permetterà il corretto drenaggio dei liquidi di rifiuto e delle scorie presenti nell’organismo, conferendo una piacevole sensazione di leggerezza e benessere.

Sali di Epsom controindicazioni

Qualora si assumano farmaci è opportuno consultare il proprio medico prima di utilizzare il sale di Epsom per via orale, questo poiché il solfato di magnesio può rendere più difficile l’assorbimento dei principi attivi presenti in alcuni farmaci, in particolare gli antibiotici. Evitare dunque l’interazione almeno due ore prima o dopo l’assunzione di solfato di magnesio come lassativo.

Il magnesio in qualsiasi forma, compresi i sali di Epsom, deve essere usato con cautela nei pazienti con insufficienza renale, questo poiché viene elaborato dai reni e può raggiungere livelli tossici facilmente in questi pazienti. Il solfato di magnesio è spesso usato per trattare con successo l’eclampsia e la preclampsia: donne in gravidanza o allattamento dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumerlo.

Gli effetti indesiderati comuni causati dall’assunzione eccessiva oltre le dosi consigliate includono lievi disturbi gastrointestinali quali nausea, crampi addominali e/o diarrea. Gravi effetti collaterali da sovradosaggio sono i seguenti: reazioni allergiche (rash, orticaria, difficoltà respiratorie, prurito senso di costrizione toracica, o gonfiore della bocca, viso, labbra o lingua), vertigini, vampate di calore, debolezza, battito cardiaco irregolare, paralisi muscolare o debolezza muscolare, sonnolenza grave, o sudorazione. Si deve informare immediatamente il medico se si verifica uno di questi sintomi dopo l’utilizzo del sale di Epsom. Gli effetti indesiderati gravi legati al sale di Epsom sono rari se viene usato nelle dosi raccomandate. Può comunque essere utilizzato internamente in polvere o compresse. Oppure per uso esterno basta aggiungere i Sali di Epsom nel prossimo bagno o pediluvio per creare una lussuosa e terapeutica esperienza termale a casa.

Come assumere il sale di Epsom per uso interno

  • Sali di Epsom in compresse: 7 compresse al giorno al mattino con un bicchiere d’acqua o qualunque liquido.
  • Sali di Epsom in polvere: un cucchiaino (4,5 grammi) al giorno al mattino sciolto bene in un bicchiere d’acqua.

Durante la giornata bere molta acqua (a stomaco vuoto) per facilitare la depurazione.

Come assumere il sale di Epsom per uso esterno

Sale di Epsom dove si compra

Il sale di Epson può essere facilmente reperito in erboristeria o in farmacia sebbene i prezzi generalmente non appaiano convenienti come acquistandolo online in maggiori quantità. All’estero sono reperibili in tutti i supermercati nella sezione dei prodotti per l’igiene (venduti come sali da bagno) ma in Italia solo recentemente se n’è estesa capillarmente la diffusione. È importante fare la distinzione fra Sali di Epsom per uso interno ed esterno dato che quelli per uso interno devono avere un livello di purezza garantito. Quindi prestare sempre la massima attenzione all’etichetta.

Questi di seguito sono ottimi prodotti di sali di Epsom acquistabili online ad un prezzo conveniente:

500gr – Sale di Epsom per uso interno €16,50

120 compresse – Sale di Epsom per uso interno €11,00

12kg – Sale di Epsom per uso esterno €32,88

5kg – Sale di Epsom per uso esterno €15,64

Articolo aggiornato al 14 Novembre 2019

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni