Sbiancare denti curcuma

Forse non tutti sanno che proprio la curcuma che per secoli è stata impiegata come colorante naturale complice la capacità di tingere di giallo, rappresenta un’efficace e rapida soluzione per sbiancare i denti: il caratteristico effetto lo si nota addirittura fin dal primo lavaggio. Tuttavia in realtà, la proprietà sbiancante non è da attribuire unicamente alla curcuma bensì alla combinazione di altri due elementi che all’interno del cavo orale fanno davvero miracoli. Eccoli di seguito nel dettaglio: bicarbonato e olio di cocco.

Curcuma proprietà

Curcuma – E’ una spezia conosciuta in virtù delle innumerevoli proprietà: ad oggi sono circa 7000 gli studi scientifici tra cui quelli proposti dalla Fondazione Veronesi, ad avvalorane i molteplici benefici. Svolge infatti un’azione anticancro, protegge le cellule cerebrali, rafforza il cuore e le attività cardiache, migliora la digestione e, se aggiunta al miele costituisce un potente antibiotico naturale. Può essere inoltre impiegata con successo anche per sbiancare i denti rivelandosi particolarmente efficace nell’alleviare il mal di denti e le infiammazioni a carico delle gengive, questo grazie alle marcate proprietà anti-infiammatorie e antibiotiche.

La curcuma detiene dunque tre principali funzionalità, utili a preservare la salute del nostro organismo:

  • Svolge un’azione antinfiammatoria;
  • Rappresenta uno tra i più potenti antiossidanti
  • È un efficace immunostimolante.

Proprio da queste specifiche azioni hanno origine le proprietà e gli innumerevoli benefici che rendono il rizoma della curcuma e relativi estratti, utili nel contrasto di patologie infiammatorie croniche, da quelle intestinali fino ad arrivare alle osteoarticolari, contribuendo altresì ad apportare il giusto equilibrio all’apparato digerente, a preservare le funzionalità di stomaco, fegato  e intestino e a contrastare la formazione di colesterolo LDL “cattivo” a livello della ghiandola epatica. Tali benefici agiscono anche nella prevenzione di alcune forme tumorali, influendo altresì sulla salute del cervello e del cuore.

  • Come antinfiammatorio, la curcuma è dunque qualora si presentino muscolo scheletrici e infiammazioni tipiche di artrite e artrosi, ma anche in presenza di dolori mestruali, colite, cefalea ed emicrania, fibromialgia. Agevola inoltre l’eliminazione del grasso addominale, resa ostica dallo stato infiammatorio che le stesse cellule adipose tendono a comportare.
  • Come antiossidante, la curcuma si rivela utile nella prevenzione dell’invecchiamento precoce e di tutti i disturbi ad esso correlato, compreso il rallentamento del metabolismo che comporta un sostanziale aumento di peso dovuta all’avanzare dell’età
  • L’azione immunostimolante della curcuma rivela invece utile nel rafforzare difese immunitarie, proteggendo l’organismo dall’attacco di batteri, virus ed elementi potenzialmente dannosi.

La curcuma per sbiancare i denti: come utilizzarla

La curcuma sbianca i denti: lo abbiamo sentito ripetere centinaia di volte e tale azione è possibile se la nota spezia, viene appunto combinata con una serie di elementi facilmente reperibili, spesso presenti nelle nostre cucine. Occorre infatti olio di cocco e semplice bicarbonato di sodio.

  • Olio di cocco – Entrato prepotentemente nelle nostre case grazie alle potenti caratteristiche curative avvalorate da numerosi studi scientifici, nutre i batteri buoni dell’intestino, protegge la salute cardiovascolare, è un efficace anti-ulcera, antinfiammatorio e migliora l’assorbimento dei nutrienti. L’olio di cocco è benefico per i dentigrazie allo spiccato effetto sbiancante, sebbene non sia la sola caratteristica benefica che è in grado di conferire a protezione del cavo orale: riduce la placca, disinfetta la cavità orale grazie alla sue proprietà antibatteriche, antivirali ed antifungine, riduce la sensibilità dei denti e risolve l’alito cattivo. L’olio di cocco facilita infine l’assorbimento del calcio da parte dell’organismo aiutando a sviluppare denti forti.
  • Bicarbonato di sodio – Rappresenta il rimedio casalingo tra i più versatili, anche per quanto concerne i denti. Delicatamente abrasivo, purché impiegato in maniera controllata e sporadica per non pregiudicare l’integrità dello smalto, contribuisce a rimuovere la placca, neutralizzare i batteri e rimuovere le macchie più visibili dalla superficie dei denti.

Come usare la curcuma per sbiancare i denti

  • 4 cucchiaini di curcuma
  • 3 cucchiai di olio di cocco
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio

In una piccola ciotola unire la curcuma e il bicarbonato, avendo cura di miscelare entrambe le polveri prima di aggiungere l’olio di cocco. Occorre poi amalgamare ogni elemento in maniera uniforme fino ad ottenere una vera e propria pasta della medesima consistenza di un comune dentifricio. La dose indicata è sufficiente per circa 6 applicazioni e il preparato può essere conservato all’interno di un piccolo barattolo in vetro con chiusura ermetica. Per sbiancare i denti con la curcuma, sarà semplicemente necessario immergere lo spazzolino nella miscela e spazzolare i denti per 2 minuti, prima di risciacquare abbondantemente come d’abitudine.

Lavare i denti con la curcuma: controindicazioni

Usare la curcuma per lavare i denti è possibile e non presenta in genere controindicazioni: occorre tuttavia limitare il trattamento evitandone l’utilizzo quotidiano, questo poiché la presenza di bicarbonato di sodio, data la caratteristica abrasività, seppur delicata a lungo termine potrebbe compromettere l’integrità dello smalto riducendo la brillantezza e le naturale difese della superficie dentale.

Aggiornato al 7 Dicembre 2019

Leggi anche

Triclosan messo al bando negli USA. La lista dei dentifrici e saponi intimi che lo contengono

Olio di Cocco. Pura Energia per rinforzare denti, ossa, fegato, tiroide e metabolismo

La maschera alla curcuma che elimina brufoli, punti neri e ringiovanisce la pelle

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni