"Ho GUARITO la SCLEROSI MULTIPLA con questa DIETA"

31 Commenti

wahls-paleo-dieta

Sono sempre di più le persone che vedendo il fallimento delle terapie tradizionali, cambiano dieta ottenendo guarigioni impossibili per la medicina ufficiale. La sclerosi multipla, una malattia autoimmune cronica demielinizzante che colpisce il sistema nervoso centrale è una malattia ritenuta “incurabile” dai medici e viene trattata con farmaci come l’interferone e le immunoglobuline, che hanno l’unico scopo di rallentare il processo degenerativo e di migliorare quanto possibile la qualità di vita del paziente.

La dott.ssa Terry Wahls è stata da sempre una persona sportiva, per ben 15 anni vegetariana fino a quando un giorno le viene diagnosticata la Sclerosi Multipla. Nonostante non esistano cure, e grazie anche all’ambiente che la Dott.ssa Wahls, come medico, conosceva, è stata ricoverata nelle cliniche più moderne, visitata dagli specialisti migliori, ed ha potuto assumere i medicinali più innovativi e promettenti. Tutto ciò ha portato ad un piccolo rallentamento del declino clinico ma purtroppo la malattia nel frattempo era transizionata allo stadio secondario progressivo, costringendola su di una sedia a rotelle.

Allora ha deciso di rimboccarsi le maniche e di prendere in mano la propria salute, conducendo ricerche indipendenti su internet. Arrivò così alla conclusione che un drastico cambio alimentare mirato potesse in qualche modo aiutare l’errato processo metabolico che avviene nelle sue cellule cerebrali, incontrando le ricerche del Dr. EmbryRobb Wolf  e del Prof. Loren Cordain sulla Paleodieta da cui è iniziata la sua rinascita.

La Paleodieta ha un protocollo specifico per le malattie autoimmuni, ecco la dieta che ha seguito la Dott.ssa Wahls:

  • Eliminate tutti i cereali (compresi riso, quinoa ed altri pseudo-grani), legumipatate
  • Rimuovere tutti i latticini
  • Consumare 6 tazze (uomini) e 4 tazze (donne) di vegetali suddivisi tra foglia verde, colorati e verdure sulfuree. [Una US cup (tazza) contiene 236 ml di acqua]
    • Verdure a foglia verde (suggerimenti della D.ssa Wahls, ma non esaustivi): rucola, cavolo cinese, bietola, tarassaco, cavolo (tutti i tipi), lattuga (tutti i tipi eccetto iceberg), senape indiana, prezzemolo, spinaci
    • Verdure Colorate:
      • Verdi: asparagi, carciofi, avocado, cavolo, sedano, cetrioli con buccia, lime, olive, peperoni verdi, zucchini con buccia
      • Rosse: cavolo rosso, ciliegie, mirtillo rosso, pompelmo rosso, melograno, peperoni rossi, radicchio, lamponi, rabarbaro, fragole, pomodori
      • Blue, viola, nere: more (gelsi), mirtilli, melanzane, cavolo viola, olive nere, lampone nero
      • Gialle, arancio: carote, pompelmo giallo, limone, peperoni arancioni e gialli, zucca, batate
    • Verdure Sulfuree: asparagi, broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolo, cavolfiore, erba cipollina, daikon, aglio, porri, funghi, cipolle (rosse, gialle e bianche), ravanello, rapa, scalogno
  • Ridurre il consumo di frutta ad una porzione al giorno (1 tazza/cup), preferibilmente da bacche come mirtilli, lamponi ribes e more. Ed evitare frutti come banane, pere, mele, uva, pesche, ananas e mango. E’ esclusa la frutta disidratata, sciroppata e succhi di frutta del supermercato. Limitare le verdure amidacee a due porzioni alla settimana e sempre abbinate ad una generosa porzione di grassi come olio di cocco o di oliva.
  • Consumare carni di animali allevati al pascolo, selvaggina o pesce selvaggio. Proteine animali tutti i giorni.
  • Aggiungete alghe e frattaglie alla dieta
  • Aggiungete cibi fermentati (crauti, kombucha, yogurt e kefir al latte di cocco o mandorle), semi e noci attivati e cibi crudi il più possibile. Alcune persone con problemi di candida non possono tollerare nessun tipo di lievito o fermentazione come aceto o vino o semplicemente funghi. In questi casi, astenersi dal consumo di questi cibi.
  • Aggiungere grassi sotto forma di olio di cocco (almeno 5 cucchiai al giorno) o latte di cocco (3/4 di una lattina, 270 ml circa). Ma anche olio d’oliva o ghee (per chi lo tollera).
  • Consumare due pasti al giorno in una finestra di 8 ore, digiunando per le restanti 16 (di cui circa metà dormendo). Mangiando proteine e grassi con pochi carboidrati si tenderà a ridurre di molto il vostro appetito. Durante le fasi di digiuno, l’organismo si concentra sull’eliminazione delle tossine, la produzione di ormoni e sulla guarigione. Se trovate difficile mangiare solamente due volte al giorno, fate 3 pasti, ma assicurandovi di far trascorrere sempre 16 ore tra la cena e la colazione. Questo aumenterà in modo significativo il vigore ed il numero dei mitocondri nelle cellule. E il vostro cervello ve ne sarà grato.
  • Alcool: il vino riservatelo alle occasioni speciali. Tutto il resto evitatelo.

Aggiungere spezie con un impatto favorevole sulla detossificazione può aiutare l’organismo a compiere questo sforzo. Le spezie aiuteranno a garantirsi un equilibrio adeguato degli enzimi detossificanti necessari per eliminare le tossine quotidiane. Le spezie ed erbe consigliate sono:

  • aloe
  • cardo
  • pepe di cayenna
  • radice di dente di leone (tarassaco)
  • aneto
  • zenzero
  • rafano
  • prezzemolo
  • menta
  • rosmarino
  • zafferano
  • curcuma

Quali sono stati i risultati?Quello che non mi aspettavo erano i risultati sbalorditivi che ottenni dal mio esperimento: non solo fermai la mia malattia, ma ottenni anche un incredibile ripristino della mia salute e delle mie funzioni.” spiega la Dott.ssa Wahls nel suo libro The Wahls Protocol e continua:

Per sette anni ho avuto la migliore assistenza, i migliori medici, i farmaci più recenti ed innovativi. Ciònonostante la mia disabilità è peggiorata.
Per sedermi ero obbligata ad usare una carrozzella a sedile ribaltabile, sia a casa che al lavoro. Potevo camminare per brevi tragitti facendo uso di due bastoni.
Tre mesi dopo aver iniziato la nuova dieta (la paleodieta) potevo camminare per due stanze dell’ospedale utilizzando un solo bastone. Il mese successivo potevo camminare per tutto l’ospedale senza bastone. Dopo cinque mesi sono potuta risalire sulla bici per la prima volta dopo ben 10 anni, pedalando fino a fare il giro dell’isolato. Dopo nove mesi dal cambio di alimentazione ho pedalato per 30 km e l’anno successivo feci un lungo giro a cavallo tra le montagne rocciose canadesi.

Questa foto è la migliore prova della sua ritrovata e ripristinata salute

sclerosi-multipla-guarigione-terry-wahls

Nel suo libro ci sono molte informazioni utili oltre che sulla dieta (che comunque non ho riportato completamente) anche su le integrazioni, sonno, esercizio fisico, gestione dello stress e molto altro ancora.

I video di Terry Wahls

Di seguito riporto i video in inglese, con sottotitoli in italiano, dove la Dott.ssa Terry Wahls parla della sua malattia (la sclerosi multipla) e di come sia definitivamente guarita.

La Paleo Dieta
Lo stile alimentare che ha tenuto in forma
l’uomo per due milioni di anni

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere

Manuale dei Cibi Fermentati
Come preparare olive in salamoia, sidro, kefir, dosa, insalatini,
formaggio di mandorle e tanti altri alimenti fermentati
dalle elevate proprietà nutrizionali

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere

Latte di Cocco Biologico
80% di latte di cocco

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

31 Commenti su questo post

  1. Dieta valida x tutti….dunque……

  2. Esperienza familiare: due mesi di interferone, due mesi d’inferno! Dopo aver detto stop a qualsiasi farmaco, altra storia. Alimentazione attenta (tanti vegetali) tanto per iniziare. Se qualcuno ha dei dubbi, chiedesse al proprio neurologo qual è la causa della sclerosi multipla; nessuno vi risponderà con certezza, perché nessuno lo sa. Pertanto, cosa vogliono curare? Guardiamo Madre Natura: Lei ci ha donato tutto.

  3. la volonta’ con idee chiare crea il cambiamento del nostro dna .che favolosa macchina siamo, se la usassimo in positivo

  4. Magari fosse così per tutti…ma succhi di frutta del market??? Proteine animali tutti i gioni? Le mucche al pascolo dove sono?

  5. Zio Jake says:

    Informatevi anche sulla macrobiotica pianesiana

  6. Donnie Blake says:

    Dalla sclerosi è guarito anche Sergio Chiesa con il metodo kousmine. Sono profondamente contrario alla paleodieta e non posso nascondere il mio disappunto nel vederla qui pubblicizzata. Pensare che la malattia sia stata bloccata da tutte quelle proteine animali è follia.

    • Massimo says:

      …io direi che la malattia è stata bloccata più che altro da tutti quei vegetali (frutta+verdure) che hanno compensato anche eventuali danni da carne e pesce…Infatti non mi pare che la Dott.ssa abbia mai provato la stessa dieta senza carni e pesci, giusto? Quindi chi lo può dire se avrebbe ottenuto gli stessi risultati o magari anche altri ancora?

  7. Ti sei …”rivalutata”

  8. Questo articolo aggiunge caos ad altro caos. Non è possibile pensare di utilizzare carni in una dieta. Qui il vero miracolo è sperare che qualcuno compri il libro. Tutti i prodotti elencati essendo contaminati vanno in conflitto tra loro, è inutile sperare di trovare cibi sani in commercio, scrivere articoli come questo non serve a niente……

  9. Mi dispiace ma mi sembra il caos più totale…

  10. Anna Maria says:

    Non sono assolutamente d’accordo alle proteine animali.

  11. Alma Pagleri says:

    Una dieta rigorosissima ma credo che quando sei alla pura disperazione le provi tutte. E che risultato!

  12. El Pintor says:

    E’ guarita una donna dalla sua malattia e gli fate un articolo altisonante !!! ne sono felice per la carità ma cosa dovremmo scrivere o fare per migliaia di persone guarite da diverse malattie col metodo Mozzi che si basa su gruppi sanguigni(vedi sito per testimonianze) .Magari scopriamo che la signora è guarita mangiando carne e pesce selvaggi ma sopratutto eliminando latticini e cereali ma forse perchè è un gruppo zero . se non conosciamo il suo sangue non possiamo capire……se la signora fosse un gruppo A con quell’alimentazione sarebbe migliorata ma i rischi con la carne sarebbero stati alti. La paleodieta di cui si parla si avvicina alla dieta Mozzi o d’Adamo dei gruppi sanguigni ma ma secondo me non è mirata all’individuo e alle sue peculiarità del sistema immunitario. provate a conoscere Mozzi e capirete… buona salute a tutti

  13. E’ importantissimo che si leggano delle notizie così, questo ci fa capire che si può guarire in modo naturale, cosa che con le medicine ciò non avviene e se avviene un piccolo miglioramento si hanno dei danni su altre parti dell’organismo. E’ questo il significato dell’articolo! Qualsiasi essa sia la cura o il dottore.

  14. Sono queste le notizie che fanno ammalre la gente!

  15. Le malattie hanno sempre una causa psicologica!!! La sua guarigione è sicuramente dovuta alla risoluzione del conflitto, non può essere dovuta al consumo di carne e pesce che sono, al contrario, molto dannosi!!!

  16. I primi giorni di digiuno possono bloccare l’infiammazione, per poi vedere benefici notevoli. Il metodo Salvatore Paladino sarà drastico, ma di avranno risultati sorprendenti.

  17. mamma mia tutto e il contrario di tutto…quando si dice che la cura non esiste, ma esiste solo la guarigione.

  18. il percorso alimentare scelto per riequilibrare i vari quadri energetici andati in tilt, hanno fatto si che anch’io guarissi dall’artrite reumatoide che mi stava portando sulla sedia a rotelle e l’ipertensione che stava degenerando il resto dei sistemi funzionali organici. COMPLIMENTI a chi vuole rimettersi in “carreggiata” per godersi la vita in salute e ritornare ad essere ancora socialmente utile. E complimenti alla D.ssa Wahls per essere riuscita a vincere la sua malattia; che il nostro messaggio possa essere di auspicio ed esempio per chi è scettico verso il CIBO CHE HA LO STRAORDINARIO POTERE DI GUARIRE.

  19. Pietro says:

    Da 12 anni convivo con la SM …sono passato dall’Interforne , Boli di Cortisone , Immunosoppressori , Autotrapianto di Cellule Staminali e per ultimo Gilenya …..che ho lasciato da 4 mesi . Ero arrivato ad un grado di disabilità pari a 6,5 ……..quasi a stare sulla Sar …….da Febbraio 2015 grazie ad un amico Naturopata , ho cambiato totalmente alimentazione , Niente Carne Rossa , No ad Arance e Angurie e frutti Esotici , Niente Latticini , no ad Alcolici …..Solo Prodotti BIo , Carne Bianca Pesce , e tanta Verdura ……..e 2lt di acqua al giorno ……..all’ultiam Risonanza la SM era Ferma , niente Focolai e la mia Disabilità è 4 …tanta Fisioterapia !

  20. Giuseppe says:

    Correzione: fate tutto questo eliminando anche carne e pesce, senza bisogno di ridurre la frutta elencata, ed eliminando del tutto anche le verdure amidacee. il tutto sempre fatto con le giuste combinazioni alimentari e con cibi crudi (crudismo), accompagnati da attività fisica, bagni di sole e ogni tanto anche da piccoli digiuni di qualche giorno (questi ultimi fateli con opportuna preparazione o supervisione da parte di un esperto).
    Guarirete molto prima della signora, e col tempo avrete una salute di ferro…
    Per maggiori chiarimenti leggere i libri del Prof. Arnold Ehret.

  21. Tina Dolce says:

    c è gente che non ci crede nn cè nessun inganno perchè è tutto vero anche se sembra dificile da credere sono cose reali…andate anchea vedere le diete del gruppo sanguigno del dottor mozzi

  22. Laura says:

    A me sembra solo una trovata bella e buona per proporre una dieta! Sclerosi multipla da 15 anni, ma con una formazione scientifica. Perché la dott.sa invece di metter le foto della sedia a rotelle e in bici non has messo la propria risonanza prima e dopo? Forse perché le lesioni c erano e ci sono tuttora! Saranno “addormentate” al momento, ma ci sono.. Proprio perché medico dovrebbe ben conoscere l andamento della sclerosi, recidivante ovvero alterna momenti di salute a momenti di ricadute che possono benissimo portati alla sedia a rotelle ma comunque si può tornare al punto di partenza e quindi camminare! Ne ho visto tanti casi così… Il sistema nervoso trova sempre il modo di sopperire alle perdite e quindi con attenuazione della sintomatologia.
    Sarebbe opportuno non pubblicizzare troppo queste cose, i medicinali ci sono e funzionano. Certo bello curarsi col cibo, ma sinceramente da qui a curare lesioni al sistema nervoso ce ne passa…

  23. o.o… va bene… …. ….

  24. Antonello Piedimonte says:

    Ciao a tutti, volevo proporre un’idea circa il libro in inglese…potremmo unirci contattando un traduttore/trice e dividendoci eventuali costi. renderemmo fruibili i contenuti a chi purtroppo vive questa condizione e perchè no, potrebbrero avere miglioramenti adottando i protocolli espressi nel testo. che ne pensate?

  25. Diego Pagani says:

    Credo che i vantaggi siano stati proprio quelli di eliminare i latticini, in primis e poi tutti i cereali, il fatto che poi nella paleo si mangi anche carne, questo lo trovo solo uno svantaggio per altre patologie.
    Comunque senza cereali e latticini ci sono sicuramente dei vantaggi per la salute, ma non è certo per merito della carne…

  26. Paolo says:

    Metodo Kousmine. Don Sergio Chiesa insegna. http://www.kousmine.eu

  27. Giacomo says:

    tanti punti di vista,ma nessuna testimonianza della riuscita.Mah

    Se fosse risolutiva prenderebbe il premio nobel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline