semi di canapa benefici

I semi di canapa offrono benefici per la salute del cuore, malattie autoimmuni, artrite, acne, sindrome premestruale, ormoni sbilanciati, insonnia, sovrappeso, anemia e crisi di fame. Sono una delle migliori fonti di proteine vegetali e di acido gamma linoleico (GLA) aiutando quindi nelle funzioni cellulari offrono un senso di sazietà e contrastano l’infiammazione.

Cosa sono i semi di canapa

Per molto tempo, i semi di canapa e i loro benefici nutrizionali sono stati ignorati a causa della relazione botanica della canapa con varietà medicinali di cannabis. Tuttavia, i semi di canapa, ovvero i semi della pianta di Cannabis Sativa, non provocano reazioni psicotrope e possono fornire notevoli benefici per la salute grazie al profilo nutrizionale unico della canapa.

La canapa è stata coltivata per migliaia di anni ed usata come alimento, medicina e gli scarti come materiali industriali. I Romani la introdussero in Italia intorno al 300 a.C. Nei primi del ‘900 l’Italia è stata la seconda nazione al mondo nella produzione di canapa. Nel corso del decennio 1903-1913, gli ettari destinati nel nostro paese a tale coltura erano 79.477 con un rendimento di 795.000 quintali annui. La nostra produzione era seconda solo a quella della Russia.

I semi di canapa possono contenere solo fino a 0,2% di THC, la molecola psicoattiva dove nella marijuana è invece presente in quantità molto maggiori come il 16% o più. Ciò significa che:

  1. Mangiare semi di canapa è estremamente benefico per il profilo nutrizionale completo e i principi attivi unici in essa contenuti
  2. Consumare i semi di canapa e i prodotti a base di canapa è assolutamente sicuro, sano e legale.
  3. I semi di canapa sono un alimento antico e puro dato che possono essere coltivati senza erbicidi e pesticidi, garantendo quindi un prodotto altamente genuino

semi di canapa bio acquista
Questi semi hanno un ripieno morbido e cremoso con un sapore dolce simile alle noci e di solito sono mangiati crudi. Possono essere assunti direttamente in bocca, spolverati nelle insalate, come condimento nelle pietanze o nei frullati.

Benefici dei semi di canapa

1. Equilibrio ormonale. Il contenuto di acido gamma-linoleico (GLA) dei semi di canapa agisce come un regolatore ormonale per la tiroide e il pancreas e può ridurre molti dei sintomi che derivano da uno squilibrio ormonale, inclusi gravi sintomi della menopausa, sbalzi d’umore, depressione e ansia. E’ utile per la sindrome premestruale. Può anche aiutare a regolare gli ormoni che influenzano l’aumento di peso e il senso di fame. Nel complesso, riequilibrando gli ormoni, il corpo funzionerà al suo livello ottimale e ideale. L’acido gamma linolenico e gli alimenti ricchi di GLA come i semi di canapa sono stati studiati in quanto aiutano le persone soggette a:

  • ADHD
  • Dolore al seno
  • Diabete e neuropatia diabetica
  • Malattie cardiache
  • Pressione sanguigna alta
  • Sclerosi multipla
  • Obesità
  • Sindrome premestruale
  • Artrite reumatoide
  • Allergie cutanee

2. Artrite e dolori articolari. La ricerca ha dimostrato che i semi di canapa possono essere utili per alleviare i sintomi dell’artrite reumatoide. Uno studio pubblicato nel Journal of Ethnopharmacology ha dimostrato infatti  che riducono il tasso di sopravvivenza delle cellule sinoviali MH7A dell’artrite reumatoide e in determinate dosi ha anche promosso la morte cellulare di queste cellule dannose, svolgendo quindi un’azione anti-artritica.

3. Insonnia. Uno degli aspetti più importanti dei semi di canapa è il suo alto contenuto di minerali, incluso il magnesio, che permette il rilassamento della muscolatura e rilassa il sistema nervoso. Il magnesio ha varie qualità stimolanti su enzimi e ormoni che inducono il sonno. La serotonina viene rilasciata quando si assume magnesio e viaggia verso il cervello dove viene convertita in melatonina, l’ormone che regola il sonno. Una singola porzione di semi di canapa contiene quasi il 50% della dose giornaliera raccomandata di magnesio, quindi basta assumerne un pò per promuovere un sonno benefico e ristoratore.

4.. Perdita di peso. I semi di canapa aiutano a sentirsi sazi più a lungo e riducono la voglia di zuccheri. Si consiglia di aggiungere quattro cucchiai di semi di canapa alla colazione per contribuire a frenare la fame in eccesso per l’intera giornata. Ciò è in parte dovuto alle fibre, agli acidi grassi e alle proteine contenute nei semi di canapa, che promuovendo la sazietà e la regolazione della glicemia, aiutano a perdere il peso in eccesso.

5. Sistema digerente. Con l’alto contenuto di fibre insolubili e solubili in rapporto 4:1, i semi di canapa aiutano a regolare il sistema gastrointestinale. La fibra insolubile è ideale per ammassare le feci e facilitare il passaggio attraverso il tubo digerente, riducendo così i sintomi di diarrea e costipazione. La fibra solubile è invece responsabile del rallentamento dell’assorbimento del glucosio e dell’aumento dei succhi digestivi e gastrici, che facilitano ulteriormente il passaggio negli intestini. La fibra solubile stimola anche la secrezione della bile, che riduce la quantità di colesterolo LDL nel corpo, e nutre i probiotici nell’intestino. Nel complesso, gli effetti di questi due tipi di fibre sul corpo possono aiutare a evitare un numero di condizioni da lievi a gravi, tra cui il cancro del colon-retto e le malattie cardiovascolari.

6. Capelli, pelle e unghie. I semi di canapa hanno un profilo nutrizionale eccellente per nutrire e rafforzare capelli e unghie. Migliora le condizioni della pelle secca, rossa ed infiammata, in particolare anche acne, psoriasi ed eczema.

semi di canapa bio acquista

7. Cancro. A causa del perfetto profilo di acidi grassi, di omega-3 e di GLA, i semi di canapa aiutano naturalmente a bilanciare i livelli di infiammazione e a rafforzare il sistema immunitario. Il British Journal of Cancer riferisce che il THC nei semi di canapa può fermarsi ed eventualmente invertire il glioblastoma multiforme (una forma mortale di cancro al cervello). La rivista Breast Cancer Research and Treatment ha confermato che il THC nei semi di canapa ha aiutato in caso di cancro al seno in fase avanzata. I ricercatori dell’Università di Rostock, Germania, hanno scoperto prove simili, ossia che i cannabinoidi derivanti dai semi di canapa possono inibire la crescita e la metastasi del cancro, in particolare del cancro ai polmoni. Tutto ciò mostra il potenziale dei semi di canapa come alcuni dei migliori alimenti disponibili per la lotta contro il cancro.

8. Salute del cuore. Alcuni degli ingredienti chiave nella costruzione di un cuore sano includono fibre, proteine vegetali, grassi sani e mangiare meno zucchero. I semi di canapa aiutano a fare tutte queste cose. La ricerca sugli animali e sull’uomo suggerisce fortemente che i semi di canapa possono migliorare la salute cardiovascolare e ridurre la pressione alta. La maggior parte degli specialisti raccomanda un’assunzione omega 6 / omega 3 pari a un rapporto 3: 1. Questo seme è una delle uniche sostanze vegetali al mondo in cui tale rapporto è già equilibrato. Il corretto equilibrio dei grassi saturi nel corpo è essenziale per il normale funzionamento delle cellule e la prevenzione di varie condizioni, tra cui l’aterosclerosi, infarti e ictus. Si consiglia di aggiungere due cucchiai di semi di canapa al frullato del mattino per abbassare naturalmente la pressione sanguigna, ridurre il colesterolo LDL, aumentare il colesterolo HDL e migliorare i trigliceridi.

9. Osteoporosi. I semi di canapa hanno un alto contenuto di minerali essenziali per le ossa come calcio e magnesio, necessari per la creazione e il rafforzamento delle ossa e per aiutare a riparare la materia ossea danneggiata. Considerato inoltre che i semi di canapa aiutano a riequilibrare gli ormoni, si aiuta a prevenire l’osteoporosi anche che può arrivare a seguito della menopausa.

10. Anemia. Uno degli altri minerali che possono essere trovati in quantità importanti nei semi di canapa è il ferro, parte integrante della costruzione dei globuli rossi nel corpo umano. La presenza di clorofilla inoltre, dalla struttura molecolare simile all’emoglobina, è utile come anti-anemico tanto che questi semi sono particolarmente apprezzati dagli atleti di tutto il mondo  La carenza di ferro può causare anemia, quindi avere un adeguato apporto di ferro dagli alimenti come i semi di canapa può aiutare a prevenire l’anemia, che si manifesta in sintomi come affaticamento, cefalea, debolezza muscolare e una vasta gamma di altri sintomi.

semi di canapa bio
semi di canapa burro
olio di semi di canapa bio

Profilo nutrizionale dei semi di canapa

La ricerca dimostra che i semi di canapa sono un’ottima fonte di nutrimento. Ecco alcuni dei fattori chiave delle incredibili prestazioni salutari che offre questo superfood:

  • Eccellente equilibrio 3:1 di omega-3 e omega-6, che promuovono la salute cardiovascolare.
  • Alto contenuto di GLA, un acido grasso omega-6 essenziale che è stato dimostrato in grado di riequilibrare naturalmente gli ormoni.
  • “Proteina perfetta” non solo contiene tutti e 20 gli aminoacidi, ma anche ciascuno dei nove aminoacidi essenziali che il nostro corpo non può produrre.

30 grammi di semi di canapa contengono circa:

  • 170 calorie
  • 3,3 grammi di carboidrati
  • 9,2 grammi di proteine
  • 12,3 grammi di grassi
  • 2 grammi di fibre
  • 2,8 milligrammi di manganese (140% per cento RDA)
  • 15,4 milligrammi di vitamina E (77% per cento RDA)
  • 300 milligrammi di magnesio (75% RDA)
  • 405 milligrammi di fosforo (41% di RDA)
  • 5 milligrammi di zinco (34% RDA)
  • 3,9 milligrammi di ferro (22% RDA)
  • 1 milligrammi di rame (7% RDA)

Semi di canapa vs Semi di Chia

I semi di Chia contengono molti dei nutrienti dei semi di canapa. Tuttavia, i semi di canapa hanno un profilo nutrizionale più completo. Detto questo, i semi di chia hanno un po’ più di fibra rispetto ai semi di canapa, con 5 grammi di fibra per cucchiaio e per questo vengono usati come disintossicante intestinale. Come i semi di canapa, i semi di chia possono anche essere aggiunti a frullati e altre ricette.

Come usare i semi di canapa

I semi di canapa sono sensibili al calore e alla luce, quindi non c’è bisogno di metterli in ammollo. È meglio conservarli in un luogo buio, fresco e asciutto o nel frigorifero.

È possibile aggiungere i semi di canapa ai frullati o anche macinarli e spargerli sullo yogurt, o sulle insalate. Possono essere sparsi a crudo come condimento sulle pietanze. Si consiglia di evitarne la cottura o il riscaldamento eccessivo al fine di preservarne intatto l’alto valore nutrizionale.

I semi di canapa sono disponibili anche come burro di semi di canapa, che è possibile consumare come si potrebbe fare con il burro di arachidi o di mandorle. Inoltre, come il latte di mandorle, è possibile utilizzare il latte di canapa come sostituto del latte.

È meglio utilizzare l’olio di semi di canapa come olio di condimento a freddo piuttosto che come olio per cuocere; ottimo su insalate e pasta o altri piatti.

I semi di canapa decorticati sono ancora più digeribili e agiscono meglio nell’intestino.

Controindicazioni

I semi di canapa non hanno effetti collaterali. I semi di canapa hanno un valore nutrizionale elevato e non sono noti per causare interazioni coi farmaci. Se si prendono anticoagulanti, è preferibile essere più cauti nel consumare i semi di canapa in quanto anch’essi fluidificano il sangue. Se si hanno preoccupazioni riguardo a possibili interazioni con qualsiasi medicinale, contattare il proprio medico.

Dosaggio

La quantità giornaliera raccomandata di semi di canapa è di 3 cucchiai colmi che corrispondono circa a 30 grammi e contengono il 75% del magnesio raccomandato ma anche 22% di ferro e 34% di zinco (essenziale per la tiroide).

semi di canapa bio
semi di canapa burro
olio di semi di canapa bio

Riferimenti scientifici
1. Gamma-linolenic acid benefits. University of Maryland Medical Center 
2. Jeong M et al. Hempseed oil induces reactive oxygen species- and C/EBP homologous protein-mediated apoptosis in MH7A human rheumatoid arthritis fibroblast-like synovial cells. J Ethnopharmacol. 2014 Jul 3;154(3):745-52.
3. Cheng CW et al. Efficacy of a Chinese herbal proprietary medicine (Hemp Seed Pill) for functional constipation. Am J Gastroenterol. 2011 Jan;106(1):120-9.
4. M Guzmán et al. A pilot clinical study of Δ9-tetrahydrocannabinol in patients with recurrent glioblastoma multiforme. British Journal of Cancer volume 95, pages 197–203 (17 July 2006)
5. Sean D. McAllister et al. Pathways mediating the effects of cannabidiol on the reduction of breast cancer cell proliferation, invasion, and metastasis. Breast Cancer Research and Treatment August 2011, Volume 129, Issue 1, pp 37–47
6. Nadine Freimuth et al. Antitumorigenic Effects of Cannabinoids beyond Apoptosis. Perspectives in Pharmacology 2009 Vol. 332, No. 2
7. Delfin Rodriguez-Leyva and Grant N Pierce. The cardiac and haemostatic effects of dietary hempseed. Nutr Metab (Lond). 2010; 7: 32.
8. Girgih AT et al. Preventive and treatment effects of a hemp seed (Cannabis sativa L.) meal protein hydrolysate against high blood pressure in spontaneously hypertensive rats. Eur J Nutr. 2014 Aug;53(5):1237-46.
9. J.C. Callaway. Hempseed as a nutritional resource: An overview. Euphytica 140: 65–72, 2004.
10.Schwab, U. S. et al. “Effects of hempseed and flaxseed oils on the profile of serum lipids, serum total and lipoprotein lipid concentrations and haemostatic factors”. European Journal of Nutrition 2006 45 (8): 470–7.
11. Callaway, J.C. et al. “Efficacy of dietary hempseed oil on plasma lipids and skin quality in patients with atopic dermatitis.” J Derm Treat 2004

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni