Un super rimedio naturale contro la Candida

39 Commenti

olio di cocco

Molte persone non sanno di avere dentro di sé una vera e propria invasione di un fungo, la Candida Albicans, che causa un’inenarrabile quantità di disturbi difficilmente imputabili a questo microorganismo. Esso è presente naturalmente nel nostro corpo in quantità contenute, ma diverse circostanze possono fargli prendere il sopravvento ed estendere il suo territorio assorbendo i nostri nutrimenti e scaricando i suoi scarti tossici dentro di noi. Tossine che attraverso il sangue vengono trasportate in tutti gli organi, cervello incluso.

La Candida ci aiuta in alcuni processi metabolici e biologici e la digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione. Tuttavia come tutti i funghi ha delle ife, una specie di tentacoli del diametro di 5-10 micron, che si radicano sempre più nelle mucose, arrivando a provocare pesanti danni.

SINTOMI DA INVASIONE DA CANDIDA

  • male alla gola
  • acidità e gonfiore di stomaco
  • ansia
  • vaginite
  • senso di stanchezza e debolezza generale
  • prurito rettale/vaginale
  • disturbi dell’attenzione e iperattività
  • sbalzi di umore e irritabilità
  • diarrea o costipazione
  • meteorismo
  • mal di testa
  • acne
  • eczema
  • maggiore sensibilità nei confronti di profumi e odori
  • gonfiore al seno
  • sindrome pre-mestruale
  • vertigini
  • calo della libido
  • tosse persistente

Come afferma Valerio Pignatta nel suo libro Guarire le Infezioni da Candida i sintomi possono essere così catalogati:

Intestino: alterata qualità delle feci: molli, informi. Diarrea, prurito e/o eczema perianale.

Stomaco: pesantezza e gonfiore dopo aver mangiato carboidrati e zuccheri

Pelle: funghi sulla pelle, dita, mani o nelle unghie, eruzioni cutanee, psoriasi, eczema.

Bocca: bruciori, ulcerazioni agli angoli, stomatite aftosa, patina sulla lingua, alito cattivo.

Testa: mal di testa, cefalee frequenti

Apparato urinario: prostatiti, infezioni del pene, prurito ai genitali , infezioni vaginali croniche, bruciore nella minzione, cistiti, sindrome premestruale, endometriosi, irregolarità nel ciclo.

Cervello e psiche: depressione e irritabilità, amnesie, confusione, vertigini, sbalzi d’umore, stati d’ansia, insonnia.

Alimentazione: desiderio smodato per dolci e farinacei con attacchi esagerati di fame, a cui fa seguito gonfiore. Altro desiderio forte per l’alcol e prodotti lievitati.

QUANDO LA CANDIDA PRENDE POSSESSO

Quando l’organismo si debilita ed il sistema immunitario s’indebolisce, la Candida coglie l’opportunità per estendere il suo territorio, colonizzando vari organi come bronchi, polmoni, cervello e le sue ife si radicano sempre più profondamente nelle mucose. Alcune cause possono essere:

  • alimentazione errata ricca di zuccheri, farine e lieviti
  • uso di farmaci e vaccini
  • stress
  • intossicazione da metalli
  • infezioni batteriche e/o virali

Danneggiando la mucosa, le ife possono aprire delle brecce attraverso le quali frammenti di proteine non ancora digerite, oltre a scorie tossiche secrete dai funghi stessi, passano direttamente nel sangue, provocando l’intervento immediato del sistema immunitario, che nel tempo lo indebolisce fino a sviluppare vere e proprie allergie e intolleranze verso i cibi.

STRONCARE LA CANDIDA CON L’ACIDO CAPRILICO

L’acido caprilico è un acido grasso a media catena che si ricava dalle noci di cocco e molto presente nell’olio di cocco.  Possiede una potente azione antifungina e battericida dato che riesce a distruggere la membrana cellulare di questi agenti nocivi. Aiuta a mantenere bilanciata la microflora batterica della mucosa intestinale ed è utile in caso di esagerata presenza nell’intestino del micete Candida albicans in quanto l’acido caprilico nutre i batteri “amici” nell’intestino e limita la proliferazione dei batteri “nocivi”.

Bisogna anche evitare zuccheri, lieviti (pane, pizza, focaccia, biscotti, crackers, ecc.), grano e bevande alcoliche.

MODO D’USO

Puoi trovare l’acido caprilico in alcuni negozi oppure puoi assumerlo dall’olio di cocco che ne è naturalmente ricco. In questo caso assumerne 3 cucchiai al giorno direttamente in bocca o nei frullati, appena alzati, a metà giornata e prima di andare a dormire. Assumerlo finché i sintomi della candida non scompaiono. Vi consiglio anche di fare l’oil pulling con olio di cocco la mattina per distruggere funghi e batteri nella bocca e rimuovere le tossine dal corpo.

E’ utile associare l’acido caprilico con probiotici, chiodi di garofano e curcuma, in modo da produrre un ostacolo sinergico alla proliferazione di candida albicans nel colon.

Rimuovere la candida significa rimuovere un entità che stava assorbendo la tua energia e vitalità, annebbiando la mente e intorpidendo il corpo. Buona rinascita!

Guarire le Infezioni da Candida
Caratteristiche, diagnosi e cure naturali

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

Curcuma Bio
Funzionalità digestiva ed epatica, antinfiammatorio naturale

Voto medio su 10 recensioni: Buono

Fermenti Lattici Flora - 50 Capsule
Per il riequilibrio delle funzionalità e della flora intestinale

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

39 Commenti su questo post

  1. Togliere i latticini dalla dieta. Provato sulla mia pelle… curata x 20 anni con medicinali senza risultato, poi tolto i latticini guarita da candida e afte

  2. questo è un problema di molte donne che poi passa ancheall’uomo ???ma come mai queste cose non lo dicono questi dottori ??

    • tina says:

      La candida non “si passa” perché non è una malattia venerea, è un fungo presente nell’organismo di ogni persona, uomo o donna che sia, è lo indebolimento dell’organismo che permette a questo fungo di provocare danni.

  3. Carla Perna says:

    Mi illumini sempre..grazie

  4. faccio assolutamente! GRAZIE!

  5. Bravo, così chiudono lo studio!

  6. Secondo me molti medici sono proprio ignoranti sotto questo aspetto!!!

    • maya schipy says:

      Federica lo puoi dire forte questo …….i medici danno solo medicine e basta più di li non vanno … non si impegnanoa studiare altro x loro e facile così …..

  7. L’eliminazione di zucchero e lievito di birra è anche un valido sostegno.<3

  8. anche io credo che non agiscano in malafede ma per pura ignoranza!

    • Stefano says:

      Sei troppo ingenua oggi è una corsa a chi ha il portafoglio più gonfio fregandosene dei pazienti . siamo solo numeri per loro. Basta vedere quanti processi e sono pure in aumento per malasanità, pensa a cosa ci rifilano per farci star meglio

  9. Anche l’aloe vera barbadendis è un potente fughicida

  10. Quando soffro di vaginite da Candida faccio lavande con acqua tiepida a cui aggiungo alcune gocce di Tea Tree. Ma non sapevo che potevo inserire accorgimenti volti alla prevenzione. Grazie!!!

  11. Bicarbonato nell’acqua del bidet…

  12. acqua e limone ogni mattina e togli l’acido..candida..cellule cancerose..virus vari..

  13. Grazie mille per i vostri preziosissimi articoli!

  14. E’ sufficiente utilizzare il nostro Olio di Oliva OEVO Giallo Oro Denso Vivo al frantoio, da olive mature, polpa viola fino al nocciolo !, per quattro-sei mesi circa, e rientrano tutti i tipi di ERNIE Inquinali ! ! e si guarisce, logicamente da tutti i tipi di DIVERTICOLI , che altro non sono che mini mini mini Ernie e, da ulcere varie ! oltre a gastrite, ernia iatale e reflusso esofageo e mal di gola-tonsille infiammate ! ! MA, RIPETO, OLIO GIALLO ORO DENSO VIVO E GIAMMAI OLIO VERDE O QUASI O, PEGGIO, OLIO CHE DA VERDE SIA DIVENTATO GIALLO PAGLIERINO, MOLTO FLUIDO ! , OLIO OSSIDATO ED ANTICAMERA DEL SUO IRRANCIDIMENTO ! E, LA MIA BEVANDA PREFERITA, IN SINERGIA, MIGLIORA IL TUTTO ANCHE, PER MINOR TEMPO GUARIGIONE : https://www.facebook.com/notes/francesco-paolo-ruggieri/mia-bevanda-micro-polvere-osso-seppia-in-succhi-limoni-maturi-linus-paulingvals%C3%A9/826377524042392?pnref=lhc

    • Vittoria Celebrano says:

      Come si fa ad ingerire tre cucchiai di olio di cocco……fa venire il voltastomaco!!!! Suggeritemi come assumerlo senza troppo disgusto. Grazie

      • dioni says:

        Puoi anche metterlo in un succo o frullato

      • laura says:

        Io scaldo mezza tazza d’acqua e, dopo, metto l’olio di cocco, mescolo bene e bevo; delizioso. La prima volta avevo provato anch’io l’olio puro, decisamente disgustoso!

  15. Mario Sassi says:

    Ma esiste un test per verificare se c’è candidosi?

  16. Laura says:

    Test per vedere se si ha a livello intestinale in eccesso?

  17. Stefano says:

    Ma quale ignoranza . lo sanno lo sanno questi rappresentanti di colossi farmaceutici sono daccordo nel vendere i loro medicinali . è tutto un bisness , un giro d’affari di milioni altro che ignoranza.li passeranno una percentuale pur di vendere e i medici vanno giù pesante.

  18. Michy says:

    Ciao, sabato all’improvviso mi è esplosa una stomatite… gengive in fiamme, afte, lingua strana quasi insensibile in certi punti… Ho iniziato un semi digiuno di soli liquidi (centrifugato, latte di riso, infusi, ecc.) e dopo 2gg la lingua diventa sempre più bianca… ne deduco che sia una stomatite da candida! Gli altri sintomi sistemici li ho tutti… specie la stanchezza cronica, problemi intestinali, flatulenza, ecc. oggi, sempre durante il semi digiuno, ho iniziato la cura con l’olio di cocco… dopo un’ora dal primo cucchiaio ho avvertito fitte all’intestino tenue (cosa che ogni tanto mi capita ma specie quando mangio male)… sarà stato un caso oppure può essere la candida che si ribella in un certo senso? Ho l’intestino strano, proprio oggi.

    ps ho preso anche la curcuma… è utile, quindi, contro la candida? posso prenderla a digiuno?

    GRAZIE

    • Dioni says:

      Ciao Michy, nei prossimi giorni pubblico degli articoli sulla candida che ti saranno d’aiuto. E’ molto probabile avere la candida patogena nella nostra società.

      • Michy says:

        Grazie… anche oggi strana diarrea (nonostante non stia mangiando nulla)…
        Quindi pensi possa essere l’azione dell’olio di cocco sulla candida?

        • Dioni says:

          E’ difficile dire cosa sia, se ti senti meglio forse è una scarica di tossine e ti stai ripulendo.

          • Michy says:

            Stranamente non ho fame, mi sento lucida… nonostante il semidigiuno e poche ore di sonno (ho una bimba piccola che non mi fa dormire)… Però ogni tanto questa diarrea, non sempre, tipo oggi al secondo cucchiaio nessun sintomo. Per il resto vedremo… io cerco di continuare ancora il semi digiuno per potenziare l’effetto disintossicante 🙂 stomatite quasi passata del tutto.

  19. Elisa says:

    Il problema della candidosi dipende dall’intestino, quindi bisogna agire su di esso. Ottimi risultati con Exmykehl supposte+Femelle+Albicasan gocce.

  20. Claudia says:

    Ciao, grazie per i preziosi consigli, articolo molto interessante.
    Volevo chiederti una cosa, per chi soffre di candida, l’olio di cocco si può usare anche per uso interno (tipo ovulo), per via vaginale?
    Grazie

    • dioni says:

      Ciao Claudia, grazie mille a te.
      Si l’olio di cocco è ottimo usato per uso interno. La migliore soluzione è mescolarci un paio di gocce di propoli per un effetto ancora più anticandida

      • Claudia says:

        Grazie mille per la risposta!
        Faccio un po’ di fatica a prenderlo per bocca, mi nausea parecchio. Perciò l’uso locale sarebbe l’ideale.
        Grazie e a presto.

  21. vera says:

    si può tramite esame del sangue vedere se cìè presenza di candida , soffro da molto tempo di muco gelatinoso molto abbondante localizzato tra la trachea (esofago ?) e canale retronasale , caratterizzato da filamenti con all’interno grumi arrotondati di muco gelatinoso. ho fatto l’esame della saliva, risulta negativo , il mio medico curante non è di grande aiuto e ho già speso tanti soldi andando da un specialista all’altro, otorini vari , ahimè anche omeopati , ma nessuno nessuno mi ha voluto ascoltare e non so più dove sbattere la testa. Grazie. Vera

    • dioni says:

      Ciao Vera, segui i consigli in questi articoli e vedrai subito i miglioramenti:
      I 20 sintomi della candida e come sconfiggerla definitivamente
      Studio Scientifico conferma: La Candida può causare il cancro e la Curcuma può impedirlo
      Un altro modo per sconfiggerla è il digiuno. Oggi ho parlato con una ragazza che aveva la candida così invasiva che è dovuta anche andare all’ospedale. Come ha risolto? Bevendo solamente acqua per 20 giorni, ha detto che gli trasudava l’odore disgustoso della candida dal corpo e da allora non è mai più minimamente tornata.

    • Elisa says:

      Dopo aver provato vari rimedi , con prodotti comprati in farmacia e non aver trovato grande sollievo, ho trovato benefici con l’aglio fresco, 1 spicchio fresco al dì, tagliato a pezzettini ed inghiottito con un pò di succo di mela, senza masticarlo! Poi 1 cucchiaio da minestra di olio di cocco nel caffelatte e condisco sempre la verdura con la polvere di curcuma e prima di andare a dormire prendo 1 capsula di Acidophilus…..ora sto bene!

  22. Elisa says:

    Dimenticavo…prima di queste cose ho fatto 1 cura con : Exmykehl supposte(1 alla sera), Femelle(fermenti), ed Albicans gocce ( 20 gocce al giorno)!! Buona guarigione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline