Torino: bimba di due mesi muore dopo il vaccino

2 Commenti

vaccinazioni bimba morta

“Una bimba di appena due mesi è stata trovata morta nella sua culla il giorno dopo la somministrazione del vaccino esavalente (vaccino contro difterite, epatite B, infezioni da Haemophilus Influenzae tipo B, pertosse, poliomielite e tetano) più il vaccino anti-Rotavirus.”

Così riporta il sito specializzato InformaSalus che si dedica a fare informazione attiva sulle tanto discusse vaccinazioni e che questo inverno aveva pubblicato una lettera aperta al Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità sui rischi e i dubbi in merito vaccinazioni pediatriche sottoscritta da più di 50 medici.

La piccola è stata trovata morta nella culla dalla madre, poco dopo l’ultima poppata. Malgrado i tentativi di rianimazione da parte dei medici e degli infermieri del 118 non c’è stato nulla da fare per la neonata di origini nigeriane ma nata a Torino, ospite di una comunità per rifugiati a Lemie, nelle Valli di Lanzo.

La tragedia è avvenuta poco dopo le 6,30. Per dare una spiegazione si attende l’esito dell’autopsia disposta dalla procura di Ivrea.

Il direttore sanitario dell’Asl To4 riferisce: ”non conoscendo le cause della morte, che saranno chiarite dal riscontro autoptico abbiamo bloccato, in via del tutto prudenziale, i lotti dei vaccini utilizzati e li stiamo sostituendo con altri. Le vaccinazioni non subiscono alcuna sospensione e sono regolarmente effettuate secondo i calendari programmati”.

Sempre più genitori si pongono il problema se vaccinare o meno il proprio bambino e la scelta non è facile perché se da una parte vengono a conoscenza di queste notizie e del contenuto tossico dei vaccini, dall’altra lo stato e i medici di base li spingono a fare la vaccinazione assicurandone la sicurezza. Tuttavia come ho scritto nell’articolo Vaccini: Nessun risarcimento e nessuna ammissione di responsabilità nessuno si prende la responsabilità di risarcire o di garantire in alcun modo l’innocuità dei vaccini.

Il Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica, autore di libri di Farmacologia e di più di un centinaio di pubblicazioni scientifiche, ha pubblicato un articolo in cui ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. 

Da anni la letteratura accenna al fatto che spesso la sindrome della morte improvvisa del lattante [Sudden Infant Death Syndrome o SIDS­­] è preceduta da una vaccinazione. Sia studi tedeschi [2006 Unexplained cases of sudden infant death shortly after hexavalent vaccination] che quelli dimenticati dell’ISS [2011 Sudden unexpected deaths and vaccinations during the first two years of life in Italy: a case series study], ricollegano i decessi intervenuti entro 48 ore dalla prima vaccinazione con esavalente.

Verso una Nuova Medicina
La terapia farmacologica svolge solo un’azione sintomatica nelle patologie corporee e non considera
le sfere psichiche e spirituali dell’uomo.
Alcuni trattamenti naturali potrebbero fare di più,
ma come orientarsi in questa scelta?
Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente
La Sindrome Influenzale in Bambini e Adulti
Inefficacia e danni delle vaccinazioni – Prevenzione e cura con rimedi naturali e omeopatici
Voto medio su 3 recensioni: Buono
Le Vaccinazioni di Massa
Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
Le Vaccinazioni Pediatriche
Revisione delle conoscenze scientifiche – Nuova Edizione

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

  1. Nonostante queste notizie c’è ancora gente che si lascia convincere dai medici a vaccinarsi… incredibile! Vogliono soltanto rovinarci con le vaccinazioni e renderci clienti delle case farmaceutiche a vita e non salvarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline