Traumi e malattie non avvengono casualmente

2 Commenti

dimmi-quando-ti-fa-male-eti-diro-perche-libro-73247Perché a 12 anni capita un incidente, a 21 si può soffrire di una grave malattia, a 42 si può avere un infarto o a 63 un ictus? Possono sembrare casualità, invece rispondono a uno schema temporale ben preciso che può permetterti di rispondere alla domanda: “Perché proprio ora?” 

Michel Odoul esplora il concetto della temporalità nella vita e dimostra che i cicli, essendo in risonanza con la psiche e con le cellule del corpo, esercitano una forte influenza sull’organismo, la salute, la malattia e gli eventi che consideriamo “esterni”.

Fondendo medicina tradizionale cinese e mitologia greco-romana, Dimmi quando ti fa male e ti dirò perché ti offre tutti gli strumenti per comprendere meglio il tuo cammino di vita e il senso dell’esistenza, fornendoti i punti di riferimento che sono andati perduti nel paradigma medico della società occidentale. 

Intraprendendo un viaggio attraverso mitologia, archetipi e cicli planetari,Michel Odoul spiega che traumi e malattie non avvengono casualmente, ma secondo la risposta alla tua evoluzione, all’interno di un determinato ciclo.

“La prima domanda che sorge dopo un incidente o una malattia grave nella maggior parte dei casi è: perché? Tuttavia, alla nostra riflessione si propone un secondo campo d’indagine, quello del tempo e dei cicli, quello del momento in cui le sofferenze si sono manifestate. Molti di noi hanno constatato che, in loro stessi o nelle persone care, le malattie o gli shock della vita hanno coinciso o coincidono con dei periodi, dei cicli. La domanda rimane sempre la stessa, “perché”, ma si arricchisce. Diventa: “Perché mi succede questo adesso, in questo momento”? Ciò non toglie nulla alla validità del principale messaggio della malattia. Lo arricchisce posizionando la malattia sul Cammino di Vita dell’individuo! Cosa può significare tutto questo? Esistono dei cicli che ci permetterebbero di capire perché, proprio come la malattia o l’incidente, numerose aziende o attività professionali scompaiono dopo due anni e mezzo, tre anni di attività o perché tante coppie si sfasciano e si separano dopo sette anni o più (quattordici anni)? È questo l’obiettivo del presente libro: proporre una lettura nuova, non basata sul caso, sulla fatalità o sul determinismo, del modo in cui i grandi cicli temporali interagiscono con noi. Affiorerà senz’altro allora per il lettore una nuova coscienza di chi è e di ciò che vive. Grazie a essa, potrà arricchire il senso di quanto gli succede (malattia, incidente, sofferenza) con il significato del momento della vita in cui la tal cosa gli capita.”
– Michel Odoul


 

Michel Odoul, dopo aver praticato Aïkido, prima come allievo e poi come maestro si specializza in tecniche energetiche orientali. Si è diplomato in Shiatsu e tecniche energetiche di Digitopuntura, discipline studiate dal 1978. Si è inoltre formato in tecniche di rilassamento e di psicologia moderna. Nella continuità del suo lavoro di operatore e di formatore , Michel Odoul è autore di opere che sono ormai un punto di riferimento nel campo del “lavoro sul corpo”. E’ come noto uno dei precursori della psicoenergetica e del suo sviluppo verso la psicologia corporea, approccio che si propone di dare un senso ai mali che il nostro corpo esprime.

Dimmi quando ti fa Male e ti dirò Perchè - Libro
Miti corporei e cicli di vita

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 14.9

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

2 Commenti su questo post

    • É giusto! Proprio per questo mi faccio la domanda in questi casi: “Che messaggio voleva lasciarmi”? “Di cosa m’insegna”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline