Un cubetto di ghiaccio sul collo offre molti benefici. Ecco quali

3 Commenti

ghiaccio collo

Ringiovanimento e anti-stress: un risultato miracoloso! Che il corpo umano sia una macchina perfetta e del tutto particolare è ormai risaputo.

Ci sono diversi punti su di esso che, se stimolati in vari modi, sono in grado di offrire dei risultati davvero incredibili. Stavolta ci soffermiamo su un punto specifico, che si trova sul collo. Utilizzando su di esso un cubetto di ghiaccio, il corpo inizia a ringiovanire, diversi sintomi si alleviano e si torna di buonumore e carichi di energia.

Questo punto si trova tra i tendini del collo, precisamente sulla parte posteriore della testa e corrisponde a quell’incavo dove testa e collo si uniscono.

In quell’area è localizzato un punto che in agopuntura cinese si chiama Feng Fu (traduzione: riparo dal vento) e che corrisponde a Vaso Governatore 16.

Come fare:
Sdraiarsi sulla pancia, posizionare un cubetto di ghiaccio (approssimativamente delle dimensioni di 2×2 cm) sul punto indicato e lasciarlo per 20 minuti. E’ consigliabile fissare il cubetto con una benda o un foulard, anche per evitare che, sciogliendosi, l’acqua coli sul resto del corpo.

E’ consigliabile praticare regolarmente questo metodo, osservando una pausa di 2-3 giorni, a stomaco vuoto al mattino e alla sera prima di andare a letto.

All’inizio è possibile percepire una sensazione di freddo, ma dopo pochi secondi si comincia a sentire un afflusso di calore irradiarsi dal punto Feng Fu. Addirittura è possibile che i primi giorni si sperimenti uno stato di euforia, a causa delle endorfine che vengono rilasciate grazie a questa pratica.

Ecco quali sono i benefici che si possono ottenere:

  • miglioramento del sonno
  • buonumore costante e vitalità generale
  • miglioramento della funzionalità digestiva
  • diminuzione della frequenza dei raffreddori più comuni
  • sollievo da emicrania, mal di denti e dolori alle articolazioni

Questa pratica risulta efficace anche quando si ha la febbre alta

Applicare un cubetto di ghiaccio regolarmente sul punto Feng Fu risulta particolarmente utile ad alleviare i sintomi correlati a:

  • disturbi respiratori
  • sistema cardiovascolare
  • malattie neurologiche con alterazioni degenerative della colonne vertebrale
  • infezioni acute del tratto gastrointestinale
  • disturbi della tiroide
  • artrite, ipertensione e ipotensione
  • asma bronchiale
  • cellulite
  • disturbi psico-emotivi, stress, stanchezza cronica, depressione e insonnia

E’ bene sottolineare che questa tecnica non cura nessuna malattia, ma è in grado di restituire un equilibrio fisiologico, perché letteralmente permette al corpo di ringiovanire, offrendogli un forte impulso vitale.

Controindicazioni: non dovrebbero mai ricorrere a questo metodo donne in gravidanza, portatori di pacemaker e soggetti che soffrono di epilessia e di schizofrenia.

Fonte http://www.generazionebio.com

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

3 Commenti su questo post

  1. Raffreddare i bollenti spiriti? … Ora leggo.

  2. Raffreddare i bollenti spiriti? … Ora leggo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline