10 tipi di unghie che rivelano il nostro stato di salute

Nessun Commento

10 sintomi unghie salute

Striature verticali o macchioline bianche sulle unghie sono di solito segnali innocui; se le unghie si curvano verso l’alto con un aspetto simile ad un cucchiaio, può essere dovuto ad anemia da carenza di ferro, emocromatosi (eccesso di ferro), malattie cardiache o ipotiroidismo; striature nere nelle unghie potrebbero essere segnale di un melanoma della pelle. Ecco solo alcuni dei sintomi delle unghie, specchio della nostra salute.

L’articolo seguente è stato scritto dal Dott. Mercola

Le unghie sono spesso considerate da un punto di vista puramente estetico e i 768 milioni di dollari spesi annualmente in smalto per unghie (solo negli Stati Uniti) lo possono attestare.1 Tuttavia, le unghie sono molto più che una semplice superficie da addobbare con colori vivaci.

La forma, la struttura e il colore delle unghie sono una finestra sul tuo corpo e, mentre alcuni sintomi delle unghie sono innocui, altri possono essere indicativi di malattie croniche, tra cui il cancro. Come notato dall’Accademia Americana di Dermatologia (AAD):2

“Le unghie spesso riflettono il nostro stato di salute generale. I cambiamenti delle unghie, come la decolorazione o l’ispessimento, possono segnalare problemi di salute tra cui malattie epatiche e renali, condizioni cardiache e polmonari, anemia e diabete”.

Anche il tasso di crescita delle unghie può dare indizi sul tuo stato di salute globale. Le unghie sane crescono, in media, di 3,5 millimetri (mm) al mese, ma questo è influenzato dallo stato nutrizionale, dai farmaci, dai traumi, da malattie croniche e dai processi di invecchiamento.3

Se si notano cambiamenti significativi nelle unghie, tra cui gonfiore, scolorimento o modifiche di forma e spessore, consultate immediatamente un dermatologo. Potrebbe essere nulla di grave, o potrebbe essere dovuto ad una condizione patologica (ad esempio, i problemi delle unghie sono più comuni nelle persone con diabete).

Di seguito sono riportati 10 segni che le vostre unghie potrebbero darvi e che cosa questi segnali indicano sulla vostra salute.

10 segnali delle unghie e il loro significato per la salute

1. Unghie gialle

Loading...

Le unghie possono diventare gialle con l’età o con l’uso di smalti e unghie finte. Anche il fumo può rovinare le unghie dando loro una tonalità giallognola. Se le unghie sono spesse, morbide e gialle, potrebbe essere un’infezione fungina.

Più raramente, le unghie gialle possono essere correlate a malattie della tiroide, diabete, psoriasi o malattie respiratorie (come la bronchite cronica).

2. Unghie secche, crepate o fragili

Qui lo stile di vita può svolgere un ruolo importante, ad esempio se si tengono spesso le mani in acqua (lavare piatti, nuotare, ecc.), se si usa spesso lo smalto e quindi l’acetone per rimuoverlo, se sono spesso esposte a prodotti chimici (come i prodotti per la pulizia) o se si vive in una zona molto arida.

Le crepe e le spaccature possono anche essere causate da un’infezione fungina o da una malattia della tiroide, in particolare l’ipotiroidismo. Le unghie fragili possono anche dipendere da una carenza di vitamine A e C o da carenza di biotina.

3. Clubbing (Dita ippocratiche o a “bacchetta di tamburo”)

Il Clubbing è quel fenomeno per cui le punte delle dita diventano molto grosse e l’unghia si curva verso il basso. Può essere un segno di scarso ossigeno nel sangue ed è anche associato a malattie polmonari. Il clubbing può anche essere correlato a malattie epatiche o renali, malattie cardiache, malattie intestinali infiammatorie e AIDS

4. Macchie bianche

Piccole macchioline bianche sono di solito conseguenza di un trauma dell’unghia. Non sono motivo di preoccupazione, sorgono e svaniscono da sole. Più raramente, macchie bianche che non se ne vanno potrebbero essere dovute ad un’infezione fungina.

5. Striature orizzontali

Le striature orizzontali possono essere dovute a traumi o a più gravi malattie con febbre alta (come la scarlattina o la polmonite). Il dott. John Anthony, dermatologo presso la Clinica di Cleveland in Ohio, ne ha parlato sul TIME:

“Ciò è in genere il risultato di un trauma diretto sull’unghia o di una malattia più grave, in questo caso lo si vedrà su più di un’unghia alla volta … Il tuo corpo sta dicendo letteralmente: -Ho cose più importanti da fare che badare alle unghie- e così mette in pausa la loro crescita”.

Le striature orizzontali, conosciute anche come linee di Beau, possono essere dovute anche a psoriasi, a diabete, a malattie circolatorie o a grave carenza di zinco. Un altro tipo di striature orizzontali, note come linee di Mees, sono scolorimenti orizzontali che possono essere dovuti all’avvelenamento da arsenico, al morbo di Hodgkin, alla malaria, alla lebbra o all’avvelenamento da monossido di carbonio.

6. Striature verticali

Le striature verticali sono in genere un normale segno d’invecchiamento e non sono motivo di preoccupazione. Possono diventare più prominenti quando si invecchia. In alcuni casi, queste striature delle unghie potrebbero essere dovute a carenze nutrizionali, inclusa carenza di vitamina B12 o di magnesio.

7. Unghie a cucchiaio

Le unghie che curvano verso l’alto ai bordi, assumendo un aspetto che ricorda un cucchiaio, possono essere segno di anemia da carenza di ferro oppure il contrario emocromatosi (assorbimento di ferro in eccesso), malattie cardiache o ipotiroidismo.

8. Unghie butterate

Se le unghie presentano delle rientranze o delle protuberanze, potrebbe trattarsi di psoriasi. Le unghie butterate possono anche dipendere da disturbi del tessuto connettivo (compresa la sindrome di Reiter) o da alopecia areata, una malattia autoimmune che causa la perdita dei capelli.

9. Macchie scure

In presenza di striature nere o dolorose escrescenze sulle vostre unghie vi consiglio un viaggio immediato dal medico, potrebbe essere un melanoma, la forma più grave di cancro della pelle.

10. Unghie bianche con una striscia di rosa

Se le unghie sono prevalentemente bianche con una linea rosa in alto, fenomeno noto come unghie di Terry, potrebbe essere un sintomo di malattie epatiche, insufficienza cardiaca, insufficienza renale o diabete. A volte le unghie di Terry possono anche essere dovute all’invecchiamento.

Ti mangi le unghie? Potrebbe causarti infezioni

La maggior parte dei sintomi delle unghie è dovuta a problemi sistemici e traumi oppure, questi sintomi potrebbero essere connessi ad uno scorretto stile di vita, inclusa l’abitudine di mangiarsi le unghie (onicofagia). I mangiatori di unghie rischiano la paronichia, un’infezione cutanea che si verifica intorno alle unghie. Quando ci si mastica le unghie, batteri, lieviti e altri microrganismi possono penetrare attraverso piccole lacerazioni o abrasioni, portando a gonfiore, arrossamento e pus intorno all’unghia.

Questa condizione dolorosa può portare all’intervento chirurgico. Le infezioni batteriche causate dall’onicofagia sono in realtà uno dei problemi più comuni delle unghie, come confermato dall’American Academy of Dermatology (AAD).4

L’onicofagia tendenzialmente inizia durante l’infanzia, si ha il picco nell’adolescenza, e poi lentamente (o bruscamente), diminuisce con l’età. Se sei un adulto che non riesce a sconfiggere questa abitudine, o un genitore di un bambino o di un adolescente che si mangia le unghie, qui di seguito ci sono semplici consigli efficaci per uscirne:

  • Tenete un diario per identificare cosa vi induce a mordere le unghie, ad esempio la noia o la televisione, quindi evitate il più possibile quelle situazioni
  • Avvolgete la punta delle dita con cerotti o nastro elettrico
  • Mantenete le unghie tagliate corte e ben curate
  • Mantenete le mani impegnate in altre attività, come ad esempio lavorare a maglia
  • Prendete in considerazione una terapia comportamentale, come la habit reversal training,5 o le tecniche di libertà emozionale (EFT)
  • Mettete una sostanza dal sapore sgradevole sulle dita (aceto, salse o altre …)

Una dieta sana vi darà unghie sane

Se seguite una dieta equilibrata e integrante come quella descritta nel mio piano nutrizionale, probabilmente date al corpo una quantità adeguata di vitamine e di minerali necessari. Se ciò non avviene (e questo vale per la maggioranza della popolazione degli Usa), ci sono buona probabilità che al corpo manchino importanti sostanze nutritive. Non solo, questo può portare a malattie croniche, ma anche la salute delle vostre unghie (capelli e pelle inclusi) ne risentirà.

Salutari fonti di proteine molto importanti sono ​​ad esempio le proteine del siero di latte, le uova biologiche provenienti da galline ruspanti e la carne di animali alimentati con erba (carne bovina alimentata con erba è un’ottima fonte di zinco, necessario per produrre proteine ​​come quelle che si trovano nelle unghie). Fare scorta di antiossidanti, vitamine e minerali che si trovano nelle verdure a foglie, in bacche e altri cibi non raffinati, è molto importante e ne beneficerà anche la salute delle vostre unghie. Biotina, vitamina B7, solo per fare un esempio.

Il corpo ha bisogno di biotina per metabolizzare i grassi, i carboidrati e gli amminoacidi, ma la biotina è ben più nota per il suo ruolo nel rafforzare capelli e unghie.

Come avere unghie forti

La Biotina svolge un ruolo importante nella produzione di cheratina, di cui sono fatte le unghie. I tuorli d’uovo provenienti da uova biologiche restano una delle migliori fonti di biotina. Gli omega-3  sono molto importanti. La maggior parte degli americani mangia troppi grassi omega-6 infiammatori (pensate agli oli di semi) e pochi omega-3 anti-infiammatori, ciò può portare a vari problemi di salute come depressione, malattie cardiache, artrite reumatoide e diabete, solo per citarne alcuni. L’infiammazione può interferire con lo sviluppo delle unghie.

Il rapporto ideale di omega-3 e omega-6 è di 1: 1, ma la tipica dieta occidentale è tra 1:20 e 1:50. Unghie fragili e che si spezzano sono un tipico segnale che il rapporto omega-3 e omega-6 è sbilanciato. Provate ad eliminare gli oli di semi e mangiate più omega 3 come semi di chia, semi di lino, olio di krill, olio di fegato di merluzzo, sardine o acciughe.

Leggi anche

Le unghie indicano la tua salute, ecco come leggerle

L’olio di Ricino. Il miglior prodotto naturale per i capelli, ciglia, sopracciglia, unghie e pelle!

10 sintomi che indicano una carenza di Vitamina C

Riproduzione vietata senza il consenso scritto dell'autore.

Disclaimer: Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *