Possiamo assorbire l’energia degli altri, proprio come le piante! Ecco 5 pratiche per rimanere centrati

4 Commenti
acquista reishi ganoderma

assorbire energia profezia

Un team di ricercatori biologici dell’Università di Bielefeld, ha fatto una scoperta rivoluzionaria che dimostra che le piante sono in grado di assorbire una fonte alternativa di energia dalle altre piante. Questa rivelazione potrebbe avere un impatto enorme sul futuro della bioenergia dimostrnado che anche gli esseri umani sono in grado di assorbire energia dai loro simili, come fanno le piante.

I membri del team di ricerca biologica del professor Dr. Olaf Kruse hanno dimostrato per la prima volta che la piccola alga verde Chlamydomonas reinhardtii, non solo si impegna nella fotosintesi, ma ha una fonte di energia alternativa che attinge dalle altre piante. I risultati della ricerca sono stati resi noti nel marzo 2014 dalla rivista online Nature Communications, pubblicato dal rinomato giornale Nature.

I fiori, per crescere, hanno bisogno di acqua e luce, gli esseri umani non sono così diversi. I nostri corpi fisici sono come spugne che assorbono l’ambiente circostante. “Questa è la ragione per cui certe persone non si sentono a loro agio in determinati gruppi dove regnano numerose energie ed emozioni”, afferma la psicologa e guaritrice energetica Dr. Olivia Bader-Lee.

Come è ben noto le piante effettuano la fotosintesi con anidride carbonica, acqua e luce. In una serie di esperimenti, il professor Dr. Olaf Kruse e il suo team hanno coltivato la microscopica alga verde Chlamydomonas reinhardtii e hanno osservato che, quando si trova a corto di energia, questo organismo monocellulare è in grado di assorbire l’energia dalla cellulosa delle piante vicine. L’alga secerna degli enzimi, i cosiddetti enzimi cellulasi, che “digeriscono” la cellulosa, scomponendola in componenti zuccherine minori.

Queste vengono poi trasportate all’interno delle cellule e trasformate in fonte di energia, permettendo così all’alga di sopravvivere. “E’ la prima volta che osserviamo un comportamento simile in un organismo vegetale”, afferma il professor Kruse. “Il fatto che l’alga sia in grado di digerire la cellulosa va contro ogni libro di testo scritto fino ad ora. In un certo senso stiamo assistendo a delle piante che mangiano altre piante”. Attualmente gli scienziati stanno cercando di determinare se questo comportamento è presente anche in altri tipi di alga, e i primi risultati sembrerebbero confermare questa ipotesi.

Quando gli studi sull’energia si saranno evoluti nei prossimi anni, potremmo vedere questo concetto applicato agli esseri umani,” ha affermato Bader-Lee. “ Gli esseri umani assomigliano molto alle piante, traggono l’energia che serve loro per alimentare gli stati emotivi e questa può stimolare le cellule a provocare un eccesso di cortisolo e catabolizzare le cellule a seconda delle emozioni scaturite.”

Bader-Lee afferma che oggi come non mai il campo della bioenergetica è in continua evoluzione e gli studi condotti sul regno animale e vegetale dimostreranno ciò che i metafisici hanno sempre sostenuto, e cioè che gli esseri umani si possono curare a vicenda semplicemente attraverso dei trasferimenti di energia, allo stesso modo delle piante.

Gli esseri umani sono in grado di assorbire e guarire attraverso altri umani, animali o esseri naturali. Ecco perché tante persone trovano energizzante e confortante immergersi nella natura.” Ho dedicato infatti degli articoli sull’argomento: Le qualità curative degli alberi, ABBRACCIARE GLI ALBERI MIGLIORA LA TUA SALUTE e L’Earthing – Gli straordinari benefici di stare a contatto con la terra.

Ecco cinque strumenti energetici per ripulire il tuo spazio e impedire che la tua energia si disperda mentre si rilascia quella degli altri.

Rimani concentrato e radicato. Se sei centrato all’interno della presenza del tuo essere, sentirai subito quando qualcosa si muove nel tuo spazio. Se sei ben radicato a terra sei anche in grado di decidere di rilasciare le emozioni e le energie delle altre persone attraverso il cavo di messa a terra che ti collega al suolo. Se vuoi fare degli esercizi per radicarti vedi Bioenergetica – Come avere i piedi per terra e Il potere del DIAFRAMMA. Centratura, Autostima e Serenità.

Rimani in uno stato di non-resistenza. Ciò a cui ci opponiamo, resiste. Se non ti senti a tuo agio con una persona o all’interno di un gruppo, non opporre resistenza per proteggerti perché così tratterrai l’energia estranea all’interno del tuo spazio. Passa a uno stato di non-resistenza immaginando il tuo corpo chiaro e trasparente come il vetro o come l’acqua. In questo modo se qualcuno getta energia negativa su di te, la cosa non ti toccherà.

Fai tua l’aurea all’interno del tuo spazio personale. Tutti noi abbiamo un’aurea che circonda il nostro corpo e se non impariamo a fare nostro questo spazio, sarà più facilmente accessibile ad altre energie. Impara a conoscere lo spazio occupato dalla tua aurea (all’incirca la distanza di un braccio dal corpo, in tutte le direzioni).

Fai pulizia energetica. Il colore oro ha delle forti vibrazioni utili a ripulirci dell’energia di altri. Immagina una doccia dorata sopra la tua aurea e apri il rubinetto, lascia che l’energia dorata scorra attraverso la tua aurea e il tuo corpo e ti sentirai immediatamente rinfrescato e ripulito. Questo è anche il motivo per in passato si indossava l’oro ed era considerato prezioso.

Richiama la tua energia. Se il nostro spazio è pieno di un’altra energia, non c’è spazio per la nostra, se ci focalizziamo troppo sugli altri rischiamo di disperdere la nostra energia. Immagina un sole dorato sopra la tua testa e fa che sia un magnete che attrae a sé tutta l’energia e la trasforma in energia d’oro. Poi riportala all’interno della tua aurea e del tuo spazio fisico e lascia che riempia il tuo spazio personale.

Se vuoi avere un’idea di come tutto ciò che ci circonda sia energia e di come essa fluisce attraverso i corpi ti consiglio questo film basato sul libro di James Redfield, La Profezia di Celestino, eccolo qui sotto.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

4 Commenti su questo post

  1. Kekko says:

    L’articolo ha degli ottimi spunti e affronta tematiche molto interessanti, però secondo me la pubblicazione scientifica a cui si fa riferimento non C entra assolutamente niente.

  2. samuel says:

    Bellissimo blog complimenti Riccardo
    leggendo per caso un tuo articolo ho trovato tutto molto interessante ed in fondo un altro articolo altrettanto interessante
    alla fine ne ho letti un po!
    ora guardo il film

  3. Ida says:

    AURA e non AUREA : sono due concetti diversi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline