Coppette-mestruali-lalternativa-economica-e-ecologica-agli-assorbenti

La coppetta mestruale è una vera rivoluzione per il mondo femminile. Inventata negli anni ’30 insieme ai tamponi, non ha però avuto la loro stessa fortuna a causa dei forti tabù legati alla sessualità. Oggi è conosciuta e usata da sempre più donne ed è un’alternativa valida agli assorbenti usa e getta, sicura, pratica, economica e soprattutto ecologica.

Pensateci un attimo, normalmente una donna è fertile per circa 40 anni della sua vita e in questo periodo usa circa 17 000 assorbenti o tamponi. Nel mondo siamo circa 3.5 miliardi di donne… fate il conto e il risultato è abbastanza inquietante!

Nel 2013 una delle più grandi aziende produttrici di assorbenti usa e getta ha fatturato 968 milioni di euro. Che vantaggio avrebbero a commercializzare un prodotto che dovete acquistare una volta ogni 5/10 anni? È superfluo dire che gli interessi economici che gravitano intorno alla coppetta mestruale sono ben pochi. Per questo in tv sono tante le pubblicità di prodotti con e senza ali, con incredibili capacità di assorbenza, discreti, assorbi odore ma nessuna che contempli la  coppetta mestruale.

Vi assicuro che, una volta conosciuta, non la lascerete mai più: parola di una che la usa da 3 anni e senza si sentirebbe persa. Ma andiamo a vedere insieme cos’è la coppetta e quali sono i suoi vantaggi  rispetto ai più comuni assorbenti e tamponi usa e getta.

COS’È LA COPPETTA MESTRUALE?

La coppetta mestruale è una valida alternativa agli assorbenti esterni ed interni. È comoda, flessibile e moribda, disponibile in vari materiali come il silicone anallergico, quello platinico e l’elastomero termoplastico (TPE). È una vera e propria “coppetta” che si adatta perfettamente al corpo della donnae raccoglie il flusso mestruale con una capacità doppia ai normali assorbenti.

PERCHÉ UTILIZZARE LA COPPETTA MESTRUALE?
1) ECONOMICA: non essendo un prodotto usa e getta la potrete usare per 5-10 anni e ammortizzarne il costo nel giro di pochi mesi.

2) SANA E IGIENICA: niente più irritazioni, secchezza vaginale o  rischi legati ai tamponi interni come la TSS (la sindrome da shock tossico), perché non altera la mucosa vaginale e non c’è il rischio che rimangano fibre sintetiche nella vagina. Inoltre può e deve essere sterilizzata all’inizio e alla fine di ogni ciclo (oltre alla bollitura, esistono liquidi appositi per la disinfezione rapida).

La coppetta mestruale permette che il sangue non rimanga a contatto con le mucose e con le parti intime, a differenza di ciò che avviene con qualsiasi altro tipo di assorbente. La proliferazione batterica in questo modo è limitata e la sensazione personale di freschezza e pulizia sarà immediata.

3) COMODA E PRATICA: non occupa spazio e può essere portata comodamente in borsa, ideale per i viaggi; dona maggiore autonomia avendo una capacità contenitiva tripla rispetto ai classici assorbenti e veloce nel cambio (va svuotata una o due volte al giorno). Posizionata correttamente all’interno della vagina non ci saranno più perdite il che ti permetterà di indossare la tua lingerie o biancheria intima anche durante i giorni del ciclo senza dover pensare al filo che fuoriesce se si usa il tampone o dover per forza indossare intimo con il cavallo ampio per poter reggere l’assorbente. E infine potrete tranquillamente fare il bagno al mare!

4) ECOLOGICA: con il suo utilizzo non ci saranno più in giro sacchetti di plastica o assorbenti nella spazzatura, considerati altamente inquinanti e difficili da smaltire.

All’inizio l’idea dell’utilizzo della coppetta mestruale vi può lasciare perplesse, ma presenta troppi vantaggi e benefici per ignorarla. Se avete paura ad usarla sappiate che  non potrà mai perdersi all’interno del vostro corpo. Si tratta di una pura questione anatomica. Può succedere però che la coppetta a volte, magari perché di taglia piuttosto piccola, possa spingersi spostarsi un po’ più in alto rispetto al punto in cui l’avevate inserita. Proprio per questo motivo ogni coppetta mestruale è dotata di un gambo o di un anellino per favorirne l’estrazione. Basta fare un po’ di pratica e vi renderete conto che è molto più semplice di quanto non sembri.

Chi vuole passare alla coppetta mestruale direttamente dall’utilizzo dell’assorbente esterno, senza mai aver indossato un assorbente interno, potrebbe sentirsi in difficoltà o a disagio nel dover prendere confidenza con il proprio corpo. In realtà può capitare a tutte di avere dei dubbi sul corretto inserimento della coppetta mestruale. Per ogni modello di coppetta, anche a seconda della flessibilità, potrebbero esistere piegature e tecniche di inserimento più adatte, di solito ben illustrate nei foglietti di accompagnamento del prodotto e nel relativo sito web. In ogni caso il segreto è rilassarsi e trovare con la pratica la posizione e l’inclinazione migliore per inserire la coppetta mestruale senza problemi. Vedrete che dopo il primo ciclo di utilizzo la maggior parte dei dubbi svanirà.

Gel Intimo Idratante a Base Acquosa
All’aloe vera e calendula da agricoltura biologica

Vedi anche

[catlist name=donna]

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni