Vaccini obbligatori ai bambini per entrare a scuola. Ecco i pericoli!

11 Commenti

vaccinazioni-obbligatorie

Sono sempre più genitori che decidono di non vaccinare i loro bambini sulla base dei rischi reali e sulla loro effettiva utilità, tanto che sembra proprio che i danni superano i benefici. Ebbene le regioni hanno deciso di introdurre l’obbligo dei vaccini per i bambini che frequentano le scuole e ora spetta al governo italiano l’approvazione. I rischi sono tanti e il governo non ha risposta alla lettera dei medici che chiedono chiarezza sui pericoli dei vaccini e sulla presenza in essi di sostanze neurotossiche come metalli pesanti, DNA di feti abortiti, sostanze inorganiche e nanoparticelle.

Dall’anno prossimo i bambini non vaccinati potrebbero vedersi negata l’iscrizione a scuola. Questa decisione è arrivata giovedì dalla Conferenza delle Regioni che ha dato il via libera al Piano nazionale della prevenzione vaccinale 2016-2018 che impedisce l’accesso alle scuole ai bambini che non sono in regola con le vaccinazioni obbligatorie. Adesso sarà avviato un tavolo con il Governo per discutere dei fondi necessari, circa 300 milioni di euro, per metterlo in pratica.

QUALI SONO I VACCINI OBBLIGATORI?

Secondo la legge italiana, le vaccinazioni obbligatorie sono quella per la difterite, per la poliomielite, il tetano e l’epatite B. A queste quattro, si affiancano quelle che il ministero della Salute definiscevaccinazioni raccomandate: pertosse e Hemophilus influenzae tipo B (contenute entrambe insieme a quelle obbligatorie nel famoso esavalente), morbillo, rosolia, parotite, meningococco C, pneumococco, influenza e papillomavirus.

LA MOTIVAZIONE UFFICIALE

La notizia dei dati sul crollo delle vaccinazioni infantili rilasciati dal ministero della Salute hanno fatto pressione alle case farmaceutiche, business di miliardi euro ogni anno, che hanno influenza sulle decisioni che vengono prese dal governo.

La motivazione ufficiale è che i livelli di copertura necessari per prevenire la diffusione delle malattie per cui è prevista la vaccinazione obbligatoria devono essere superiori al 95% della popolazione.

SANZIONI AI MEDICI CHE SCONSIGLIANO I VACCINI

Inoltre Piano nazionale approvato ieri dalla conferenza delle Regioni prevede delle sanzioni disciplinari e contrattuali ai medici che sconsigliano i vaccini ai genitori. Infatti nel documento si afferma che: «Ogni operatore sanitario, e a maggior ragione chi svolge a qualsiasi titolo incarichi per conto del Servizio Sanitario Nazionale, è eticamente obbligato ad informare, consigliare e promuovere le vaccinazioni in accordo alle più aggiornate evidenze scientifiche e alle strategie condivise a livello nazionale. La diffusione di informazioni non basate su prove scientifiche da parte di operatori sanitari è moralmente deprecabile, costituisce grave infrazione alla deontologia professionale oltreché essere contrattualmente e legalmente perseguibile».

QUALI SONO I PERICOLI

  • Il Dott. Stefano Montanari ha trovato che in tutti i vaccini analizzati erano contaminati da particelle solide, inorganiche, non biodegradabili e non biocompatibili che non ci dovrebbero essere. E commenta: «E allora è questione di fortuna o di sfortuna, perché, a seconda di dove le microparticelle si depositano, poiché non sono né biodegradabili né biocompatibili, possono provocare conseguenze da non sottovalutare. Se, ad esempio, finiscono nel cervello, possono provocare malattie quali l’autismo».
  • Almeno 24 vaccini sono prodotti usando cellule provenienti da feti abortivi e/o contenenti DNA, proteine, o frammenti cellulari di colture di cellule coltivate derivate da feti umani abortivi. E’ stato collegato a danni cerebrali e autismo;
  • Nei vaccini c’è il thimerosal, un conservante a base di mercurio, che numerose evidenze scientifiche dimostrano essere collegato a processi neurodegenerativi cerebrali;
  • Solo in Italia, nel 2007-2008 il vaccino contro il papilloma virus ha causato, secondo le segnalazioni (quindi sono molte di più quelle effettive) 5.300 reazioni avverse anche gravi;
  • Il Dottor Roberto Gava, farmacologo, tossicologo e cardiologo, ha al suo attivo un centinaio di pubblicazioni scientifiche, e ha pubblicato un articolo in cui ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo libro Le Vaccinazioni Pediatriche, Revisione delle conoscenze scientifiche è addirittura un best-seller nel settore e spiega chiaramente il problema dei vaccini;
  • Ci sono molte ricerche scientifiche che condannano i vaccini;
  • Se i vaccini sono davvero sicuri e non c’è un interesse economico, allora perché ci sono premi in denaro ai medici che fanno più vaccinazioni?
  • C’è un sito ben fatto e documentato che invito a visitare perché mostra tutte le evidenze tra i vaccini e l’autismo.

La lista delle evidenze sui pericoli dei vaccini sono molte. Il problema reale, che uno capisce documentandosi, è che i vaccini contengono sostanze che sono chiaramente nocive per il corpo, che causano più danni dei benefici che apportano. Conosco in prima persona tanti bambini non vaccinati e sono forti e hanno un sistema immunitario forte, perché si è sviluppato naturalmente e non è stato affossato da metalli pesanti che causano danni per tutta la vita. E statisticamente quelli vaccinati si ammalano di più. Afferma bene Jim Carrey, la cui compagna ha un figlio autistico a causa dei vaccini, che bisogna togliere queste tossine e allora vengano pure fatti i vaccini, e che vengano fatti quando sono più maturi e il loro sistema immunitario è più in grado di reggerli, dato che è altamente improbabile, come afferma il Dott. Gava, che i bambini piccoli contraggano le malattie per cui si vaccinano.

La paura è il miglior modo per controllare la popolazione, con la paura sei spinto a fare cose che sono chiaramente irrazionali in cambio di sicurezza. Nella vita i compromessi spesso non funzionano e purtroppo questa sicurezza non è reale perché i danni sono tanti.

Verso una Nuova Medicina
La terapia farmacologica svolge solo un’azione sintomatica nelle patologie corporee e non considera le sfere psichiche e spirituali dell’uomo. Alcuni trattamenti naturali potrebbero fare di più, ma come orientarsi in questa scelta?

Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente

La Sindrome Influenzale in Bambini e Adulti
Inefficacia e danni delle vaccinazioni – Prevenzione e cura con rimedi naturali e omeopatici

Voto medio su 3 recensioni: Buono

Le Vaccinazioni di Massa
Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Le Vaccinazioni Pediatriche
Revisione delle conoscenze scientifiche – Nuova Edizione

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

11 Commenti su questo post

  1. Ben spiegato.bravi

  2. Rosa Collura says:

    siamp preoccupati

  3. Non sono informato, se i vaccini fanno bene oppure male ,ci vorrebbe confrontare le opinioni opposte, con delle dimostrazioni mediche. Da parte mia sono nato nel 1960, ed allora , molti bambini nei primi anni di vita venivano colpiti da piomielite, e dal bacino in giù erano paralizzati per tutta la vita, questo è quello che posso testimoniare di quei anni , poi da un dato periodo in poi nessuno veniva più colpito da questa tremenda malattia, questo grazie alla vaccinazione, aggiungo pure che forse alcuni vaccini siano evitabili, ma altri sono utili.

    • Il vaccino contro la polio è sicuramente una buona cosa, ma non ditelo a uno che conosco molto bene che a causa del vaccino antipolio dagli anni 60 si trova su una sedia a rotelle!

  4. Se la salute che è la cosa più importante e personale deve essere pilotata dalla politica allora non siamo in democrazia ma nella peggiore dittatura…senza contare che i vaccini sono insicuri e se ne sta parlando ogni giorno e che a scuola non vanno ragazzi che stanno male ,altrimenti stavano a letto….mica sono portatori di ebola? vergogna …ormai l’epoca della disinformazione sta finendo a discapito di chi speculava sulla vita della gente.

  5. Raffaele da Napoli says:

    Rispondo a Sante.
    Infatti la maggior parte dei vaccini sono da evitare poiché inutili per contrastare l’insorgere di quelle infezioni o malattie curabili ANCHE con i rimedi naturali o i farmaci abitudinari.

  6. Non e giusto!!!!!!!!!!!

  7. Eliana Serra says:

    Devono difendere l’interesse delle case farmaceutiche non quello dei bambini

  8. Non è il principio in sé del vaccino, che fa male, ma l’abuso delle vaccinazioni e la presenza dentro i vaccini di sostanze pericolose e dubbie dal punto di vista salutistico. Obbligo, poi, è una parole che non mi piace per niente in questo campo, suona come accanimento terapeutico.

  9. Giorgio says:

    In un mondo con l’ossessione dei soldi e della sicurezza, non mi stupisco di simili distorsioni che ho già visto in altri ambiti (per esempio il divieto di riparare la propria auto, l’obbligo del casco e delle cinture, il divieto di fare personalmente lavori elettrici, idraulici e murari in casa (non lo sapevate?), e altre idiozie assortite, che se i nostri antenati risorgessero ci prenderebbero per i fondelli ad oltranza).
    Ma mi aspetto che il peggio debba ancora venire
    Posso già immaginare altri obblighi, ben più pervasivi e invasivi, sempre per questioni finanziarie e con motivazioni ipocritamente riferite alla “sicurezza”.

  10. Marco Ponziani says:

    Fànno bene fànno male….. rischi in entrambi i casi…. fattore di soldi o sicurezza sanitaria verso gli altri…..
    Io vorrei una risposta invece da CHI competente sul fatto ché, sìa li faccio fare obbligatoriamente o meno, devo firmare una lettera di discolpa verso le autorità sanitarie.
    Quindi qualora succedesse a mia figlia una qualsiasi complicazione la colpa è mia!!! Ma siamo matti???
    Mi obblighi? Prenditi le Tue responsabilità.
    Se qualche raro caso basta a suscitare allarmismo mettiamo le percentuali in un confronto matematico con le complicazioni dovute ai vaccini; e comunque perché non cercare il motivo dell’insorgere di queste negli ultimi anni? Semplice: nessun bambino di immigrati nel nostro paese viene vaccinato perchè l’obbligo è solo per chi frequenta le scuole…… dovrebbero vaccinare tutti (adulti compresi) prima di sbarcare.
    Chi mi sà rispondere?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline