vitamina e cellule membrane

Oltre il 90% della popolazione non assume abbastanza vitamina E, che è essenziale per l’immunità, la fertilità, la salute del cervello e del cuore. La carenza di vitamina E è associata a maggior rischio di cancro, malattie cardiache e demenza. 

Le donne con i livelli più bassi di vitamina E hanno tassi di cancro fino al 60% più elevati, e questo è stato osservato in uno studio su oltre 15.000 partecipanti.

La vitamina E è un termine generico per due tipi di nutrienti liposolubili – tocoferoli e tocotrienoli – ciascuno contenente quattro diverse classi: alfa, beta, gamma e delta. Le forme più abbondanti negli alimenti sono alfa e gamma-tocoferolo. L’alfa-tocoferolo è la forma essenziale di vitamina E in grado di soddisfare le esigenze alimentari e prevenire i sintomi da carenza.

Vitamina E. A cosa serve

La vitamina E è un potente antiossidante che protegge la struttura e la funzione di ogni cellula, combattendo lo stress ossidativo.

Questa preziosa vitamina svolge un ruolo vitale nella salute di

  • Cuore
  • Cervello
  • Sistema immunitario
  • Pelle
  • Fertilità

Inoltre, come vedremo, l’integrazione di vitamina E si dimostra importante per contrastare la cataratta, la frattura dell’anca e la pressione alta.

Vitamina E. Sintomi di carenza

La lieve carenza di vitamina E di solito passa inosservata. Segni e sintomi tipici della carenza di vitamina E sono più comuni nei bambini; hanno riserve limitate ed esigenze crescenti a causa della rapidità con cui crescono e si sviluppano.

Quando si manifestano, i sintomi di carenza di vitamina E possono includere:

  • debolezza muscolare
  • cataratta
  • retinopatia
  • neuropatia periferica
  • maggior incidenza di infezioni virali e batteriche
  • miopatia scheletrica
  • anemia emolitica

Si stima da diversi studi che il 90% della popolazione sia carente della vitamina E, con rischi per la salute. Vediamo quindi quali sono le cause e come sia possibile aumentarne i livelli.

Vitamina E. Diagnosi

L’esame della vitamina E si effettua attraverso le analisi del sangue. Il paziente deve presentarsi a digiuno da 8 ore. Puoi fartele prescrivere dal tuo medico. I valori di riferimento della vitamina E, ovvero i valori massimi e minimi, possono cambiare anche in base alla strumentazione usata in ogni singolo laboratorio. È pertanto preferibile consultare i range forniti dal laboratorio direttamente sul referto.

Quali sono le cause di carenza di Vitamina E

La carenza di Vitamina E può avvenire per diverse cause, i disturbi genetici, il ridotto assorbimento dei grassi e un’alimentazione inadeguata sono le principali cause di carenza di vitamina E:

    • Il malassorbimento dei grassi può essere causato da disturbi intestinali ed epatici
    • A livello genetico si manifesta con un difetto nel gene TTPA
    • E’ stato dimostrato che con una dieta ricca di dolci e prodotti da forno si ha più probabilità di avere carenza di vitamina E
    • I soggetti obesi hanno più rischio di carenza di vitamina E perché gli alti livelli di colestorolo e lipidi tengono “intrappolata” la vitamina nel flusso sanguigno impedendole di arrivare alle cellule
    • Il fumo di sigaretta letteralmente “brucia” i tuoi antiossidanti e quindi è stato dimostrato che induce una carenza di vitamina E

Vitamina E. Cibi più ricchi

Gli alimenti che contengono vitamina E in maggior quantità sono:

Nota. La tostatura della frutta secca è fatta ad alte temperature quindi può degradare gli acidi grassi della vitamina E.

In misura inferiore anche:

  • Spinaci
  • Broccoli

La vitamina E è una sostanza molto stabile negli alimenti e non viene facilmente distrutta dalla cottura o dal congelamento, come lo sono altre vitamine. Pertanto, i cibi crudi hanno la stessa quantità di vitamina E di quelli cotti o surgelati.

Nota. Far bollire le verdure induce una perdita di nutrienti perché vanno a finire nell’acqua.

Vitamina E. Benefici per la salute

1. Potenzia le tue difese immunitarie verso infezioni e malattie croniche. La vitamina E protegge le cellule immunitarie dallo stress ossidativo e aumenta la loro attività. La carenza di vitamina E compromette la risposta immunitaria delle cellule T, rendendo il corpo più incline a malattie infettive e croniche. Secondo studi condotti su persone anziane, una maggiore assunzione di vitamina E riduce il rischio di infezioni batteriche e virali.

2. Riduce significativamente il rischio di cancro. Le persone con bassa vitamina E mancano delle sue potenti proprietà immunostimolanti e antitumorali. In una meta-analisi di otto studi clinici, l’alfa-tocoferolo nel sangue più elevato è stato associato a tassi significativamente più bassi di cancro e morte per ogni causa. Più precisamente, bassi livelli di vitamina E possono essere associati a:

  • Melanoma
  • Cancro orale
  • Cancro alla prostata
  • Cancro al pancreas
  • Cancro del colon-retto

3. Riduce malattie cardiache e ictus. Gli antiossidanti come la vitamina E sono cruciali per un cuore sano e vasi sanguigni. Impediscono l’ossidazione delle particelle di colesterolo LDL e riducono l’accumulo di placca. Inoltre, la vitamina E riduce l’infiammazione. In una grande meta-analisi, le persone con i più alti livelli ematici di vitamina E avevano tassi di mortalità più bassi del 18% per ictus o insufficienza cardiaca. Uno studio su 1.000 pazienti con battiti cardiaci irregolari, quelli con un basso rapporto tra vitamina E e colesterolo (ovvero bassi livelli di vitamina E e alti livelli di colesterolo) presentavano tassi più alti dell’87% di infarto o ictus.

4. Riduce il tasso di aborto spontaneo. In uno studio su oltre 1.600 donne in gravidanza di una regione povera del Bangladesh, livelli di vitamina E inferiori a 12 μmol / L nel 1 ° trimestre ha aumentato i tassi di aborto dell’83%.

5. Aumenta la fertilità nelle donne e negli uomini. La vitamina E può aumentare la funzione ovarica e la fertilità nelle donne che stanno cercando di concepire. In uno studio su 40 uomini sterili, l’assunzione di un integratore con vitamina E ha aumentato la densità di spermatozoi dell’80%, portando a 18 gravidanze di successo. Oltre alla vitamina E, l’integratore conteneva L-carnitina, coenzima Q10 e vitamina C.

6. E’ essenziale per il feto. Uno studio su 900 bambini ha mostrato come la carenza di vitamina E come uno dei fattori di rischio per un basso peso alla nascita. Alti livelli di alfa-tocoferolo durante la gravidanza è dimostrato che possono supportare la crescita fetale, aumentare il peso alla nascita e aumentare la funzione cognitiva nei bambini.

7. Protegge il sistema nervoso e il cervello. La vitamina E supporta la funzione del sistema nervoso e le cellule cerebrali sono particolarmente vulnerabili alla carenza. Studi clinici hanno osservato bassi livelli di vitamina E nei pazienti con malattia di Alzheimer e deficit cognitivo.

8. Protegge dalla frattura dell’anca. Secondo uno studio condotto su oltre 61.000 donne anziane, una minore assunzione di vitamina E è associata a tassi più alti dell’86% di fratture dell’anca. In oltre 1.000 uomini più anziani, quelli con un’assunzione più bassa avevano fratture dell’anca tre volte più spesso.

9. Riduce il rischio di cataratta. Le cellule oculari contengono elevate quantità di acidi grassi insaturi, che sono vulnerabili all’ossidazione. L’esposizione a schermi della televisione, del computer, del cellulare e alle luci a neon inducono un danno ossidativo negli occhi. La vitamina E supporta la vista prevenendo il danno ossidativo negli occhi. In diversi studi condotti su 540 persone anziane, quelli con un rapporto più elevato di vitamina E e colesterolo (maggiore di 5,6 μmol / mmol) hanno mostrato tassi di cataratta due volte inferiori.

10. Riduce la pressione alta. Uno studio clinico in doppio cieco controllato con placebo è stato condotto per determinare gli effetti della vitamina E sulla pressione sanguigna in pazienti con ipertensione lieve. I pazienti sono stati divisi in due gruppi: ad uno è stato somministrato 200 UI al giorno di vitamina E, mentre all’altro un placebo, per 27 settimane. Alla fine dello studio, è stato scoperto che l’integratore di vitamina E aveva causato una notevole riduzione della pressione sistolica (massima) e una diminuzione meno notevole in diastolica (minima). “Si è concluso che un integratore di vitamina E di 200 UI al giorno può essere efficace nei pazienti ipertesi lievi a lungo termine, probabilmente a causa dell’ossido nitrico, e migliorare il loro stato di pressione sanguigna. Pertanto, un supplemento di vitamina E potrebbe essere raccomandato a tali pazienti.”

vitamina e acquista

Vitamina E consigliata. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Controindicazioni

La vitamina E è considerata un integratore sicuro nelle dosi raccomandate. Il limite massimo ritenuto sicuro è di 1000 mg al giorno, che equivale a 1100 UI di vitamina E sintetica o 1500 UI di vitamina E naturale

Alcune persone potrebbero essere sensibili agli integratori di vitamina E. Il consumo di vitamina E in un integratore può causare diarrea, nausea, crampi allo stomaco, debolezza, stanchezza, mal di testa, eruzioni cutanee.

L’eccessiva assunzione di vitamina E può causare sanguinamento eccessivo, affaticamento, nausea, visione offuscata e disfunzione agli organi genitali.

Interazioni con i farmaci

La vitamina E è un leggero fluidificante del sangue, quindi interagisce con i farmaci anticoagulanti.

Potenziare l’azione della Vitamina E

Le vitamine E  lavora in sinergia con la vitamina C per proteggere le cellule dai danni ossidativi. La vitamina C rigenera la forma antiossidante dell’alfa-tocoferolo che può eliminare i radicali liberi. Un basso apporto di vitamina C può quindi aumentare il rischio di carenza di vitamina E, specialmente nei fumatori e in altre persone esposte a livelli più elevati di stress ossidativo. Per migliorare i livelli di vitamina E può quindi essere utile anche aumentare l’assunzione di vitamina C.

Quale vitamina E acquistare e dove

In commercio ci sono molti integratori di vitamina E ma non sono tutti uguali:

  • La vitamina E naturale a pieno spettro di tocoferoli e tocotrienoli
  • La vitamina E naturale in un singolo stereoisomero (alfa-tocoferolo)
  • La vitamina E sintentica è un derivato petrolchimico ed è quella a più basso costo

I risultati di recenti studi suggeriscono che la vitamina E naturale è più biodisponibile e viene mantenuta nei tessuti corporei significativamente più a lungo della vitamina E sintetica. Questi studi dimostrano che le differenze precedentemente accettate sono state sottovalutate e che la biodisponibilità della vitamina E naturale è circa il doppio di quella della vitamina E sintetica.

Quindi abbiamo appurato che la vitamina E naturale è quella da scegliere, ma quella a singolo componente o a spettro completo?

Come puoi immaginare, il migliore integratore di vitamina E con maggior assorbimento è quello che contiene lo spettro della vitamina E nelle sue forme di tocoferoli e tocotrienoli: si chiama VITAMINA E – TOCOTRIENOLI e viene prodotto dall’azienda britannica Good Health Naturally famosa per l’aver sviluppato tra i più innovativi integratori in circolazione.

Infatti questo integratore:

  • Contiene una potente miscela antiossidante di tocotrienoli e tocoferoli: d-alfa-tocotrienolo, d-beta-tocotrienolo, d-gamma-tocotrienolo, d-gelta-tocotrienolo, d-alfa-tocoferolo.
  • Formulazione naturale al 100%. Nota. La sigla d- davanti alla forma di vitamina E indica che è di provenienza naturale. Mentre quando trovi la sigla dl- indica che è di origine sintetica.
  • Alto assorbimento. Questa formulazione supporta un rapido assorbimento dei tocotrienoli attraverso il sistema linfatico indipendentemente dall’assunzione di cibo ricco di grasso alimentare (che di solito si consiglia con i normali integratori).

Puoi acquistare il prodotto al miglior prezzo e in modo sicuro online cliccando qui o sull’immagine qui sotto.

vitamina e acquista

Vitamina E consigliata. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Perché questa formulazione è più potente?

I normali integratori di vitamina E contengono solo alfa-tocoferolo. Questa formulazione invece contiene 5 forme di vitamina E ovvero l’alfa-tocoferolo insieme alle 4 classi di tocotrienoli.

Il tocotrienolo è migliore fino al 300% e viene assorbito in modo più efficace rispetto ai tocoferoli. I tocotrienoli hanno un potente effetto sulla salute, con il delta-tocotrienolo che ha il massimo effetto. Gli studi dimostrano che l’assunzione di tocotrienoli per via orale è un modo efficace per elevare i livelli plasmatici nel sangue a concentrazioni che potrebbero aiutare a proteggere la salute. Gli studi hanno scoperto che tutti i tocotrienoli hanno proprietà cardioprotettive molto più elevate rispetto alla normale vitamina E alfa-tocoferolo. Il gamma-tocotrienolo e l’alfa-tocotrienolo hanno la più alta funzione cardioprotettiva.

Uno studio del 2017 così afferma:

“La ricerca iniziale sulla vitamina E e il cancro si è concentrata sull’α-tocoferolo (αT), ma recenti studi clinici sugli effetti preventivi del cancro della supplementazione di αT hanno mostrato risultati deludenti, che ha portato a dubbi sul ruolo della vitamina E nella prevenzione del cancro. Tuttavia, accumulando studi meccanicistici e preclinici sugli animali ci mostrano che altre forme di vitamina E, come γ-tocoferolo (γT), δ-tocoferolo (δT), γ-tocotrienolo (γTE) e δ-tocotrienolo (δTE), hanno di gran lunga superiore attività di prevenzione del cancro rispetto ad αT.”

Quindi la presenza di γ- e δ- tocotrienolo in questo integratore è importante nella prevenzione del cancro.

Dosaggio

L’assunzione giornaliera raccomandata di vitamina E per gli adulti è di 15 mg (22,4 UI). Le donne in gravidanza hanno bisogno della stessa quantità, mentre le donne in allattamento hanno bisogno di 19 mg (28,4 UI) al giorno.

Una capsula di Vitamina E – Tocotrienoli contiene 8,06 UI di vitamina E come alfa-tocoferolo e 20 mg di vitamina E come tocotrienoli (non contabili come UI) che massimizzano l’assorbimento totale.

Molti integratori in commercio hanno dosaggi di 400 UI al giorno, ma possono essere troppo alti, quindi io consiglio l’integratore Vitamina E – Tocotrienoli con il suo dosaggio suggerito. Consultare sempre il proprio medico.

Quando assumere la vitamina E

Viene consigliata 1 capsula di Vitamina E al giorno durante i pasti.

Raccomandazioni

  1. Bassi livelli di vitamina E nel corpo sono legati ad un aumento di morte per tutte le cause e a tanti problemi di salute
  2. I sintomi di una scarsa assunzione non sono ben evidenti con sintomi ma possono causare l’aumento del rischio di molte condizioni
  3. L’assunzione eccessiva di vitamina E ad alti dosaggi è pericolosa e può aumentare il tasso di mortalità
  4. I fumatori dovrebbero valutare di integratore vitamina E e vitamina C
  5. La vitamina E naturale è migliore di quella sintetica, e scegliere quella a pieno spettro, dato una singola alta assunzione di alfa-tocoferolo non è altrettanto benefica e può non essere positiva per la salute

Quindi è importante seguire le raccomandazioni indicate per assumere solo gli enormi benefici per la salute della vitamina E.

Testimonianze

Queste di seguito sono recensioni lasciate da persone che usano la vitamina E e hanno lasciato una testimonianza sul prodotto acquistato online.

“Mia moglie lo prende per mantenere bassa la pressione sanguigna. Funziona davvero!”

“Ottimo prodotto e facile da consumare. La qualità è ottima perché è una vitamina E completa e non manca alcuni ingredienti solo per ottenere la E sull’etichetta. Assumere la forma completa non incoraggia il corpo a ammalarsi di cancro come i prodotti inferiori a basso prezzo possono se presi in quantità troppo grandi.”

“Probabilmente uno dei migliori prodotti di vitamina E là fuori ..”

“Adoro questo prodotto, funziona, lo consiglierei”

“Ottimo alleato della tonicità della pelle. Dopo qualche settimana di utilizzo le persone che non ti vedono da tempo si accorgono della luminosità e tonicità della pelle. Per massimizzare gli effetti della vitamina e la integro insieme alla vitamina c.”

“Le ho già utilizzate in precedenza sono molto utili per mantenere in salute la pelle del corpo e rallentarne l’invecchiamento. È anche utile per il cuore. Soddisfatto pienamente.”

“E’ formidabile nel rendere la pelle più elastica e luminosa!”

vitamina e acquista

Vitamina E consigliata. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Riferimenti Scientifici

– Serum vitamin E level and risk of female cancers. Int J Epidemiol. 1988 Jun;17(2):281-6.
– Vitamin E and immunity. Vitam Horm. 2000;59:305-36.
– Dietary intake and blood concentrations of antioxidants and the risk of cardiovascular disease, total cancer, and all-cause mortality: a systematic review and dose-response meta-analysis of prospective studies. Am J Clin Nutr. 2018 Nov; 108(5): 1069–1091.
– Cholesterol-adjusted vitamin E serum levels are associated with cardiovascular events in patients with non-valvular atrial fibrillation. Int J Cardiol. 2013 Oct 9;168(4):3241-7.
– Intake and serum concentrations of α-tocopherol in relation to fractures in elderly women and men: 2 cohort studies. Am J Clin Nutr. 2014 Jan; 99(1): 107–114.

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni