Yoga per neonati: 5 semplici esercizi

Nessun Commento

 

cool-yoga-baby

Lo Yoga per neonati, e in generale ogni forma di contatto come anche il massaggio infantile, aiuta i genitori a connettersi con i bisogni più profondi dei loro bambini, a calmarli e stimolarli in maniera appropriata donando loro un senso di sicurezza e benessere.
Non avrete bisogno di conoscere lo Yoga o di averlo praticato per cominciare questo percorso con il tuo bambino o bambina. Fin dalla nascita i bebè rispondono positivamente alla stimolazione, al movimento e al contatto. ll movimento guidato dai genitori stimola lo sviluppo dei muscoli e dei nervi, spiega il Dr. Eric Small, professore di pediatrica e assistente clinico della Sinai School od Medicine di New York: “I benefici non vengono specificamente dallo Yoga, ma da qualsiasi forma di movimento”

Lo Yoga è una forma di auto-massaggio. Stimolando i recettori di pressione sulla pelle si diminuisce la produzione degli ormoni dello stress, come il cortisolo. Questo aiuta il bambino a rilassarsi, avere un sonno migliore, evitare le fastidiose coliche e molti altri benefici che vedremo insieme.

DOVE, COME E QUANDO

La pratica di Yoga con il vostro bambino o bambina potrebbe diventare un rito che lo accompagna al risveglio o prima di addormentarsi. Sappiamo bene che i piccoli amano la ripetizione dei gesti, che li rassicura e fa accettare e riconoscere loro il cambiamento. Per questo è bene che creiate uno spazio dedicato a questa pratica, con dei cuscini e un tappetino sempre uguali, magari delle luci soffuse e qualche goccia di un olio essenziale (lavanda o fiori d’arancio) su unodei cuscini. Potreste mettere sempre lo stesso tipo di musica o, ancora meglio, cantare voi stesse una canzone al vostro bambino (cantare promuove il rilascio di ossitocina, l’ormone dell’amore che aiuta l’attaccamento). Vedrete che gradualmente riconoscerà ciò che sta per accadere e vi comunicherà se lo gradisce, con gorgheggi e sgambettamenti. È importante non forzare se il bambino mostra palesemente di non essere pronto: potrebbe essere semplicemente il momento sbagliato, quindi non cercate di farlo a tutti i costi.

Vi presentiamo ora una serie di esercizi che potrebbero diventare una dolce routine da condividere anche con il papà e gli eventuali fratellini e sorelline.

Esercizio 1: Connettersi

Connect

Questo esercizio vi aiuterà a connettervi con il vostro bambino. La respirazione addominale profonda è molto rilassante, e ti siuta a tonificare il pavimento pelvico e gli addominali. Siediti in una posizione comoda con il tuo bambino steso di fronte a te. Metti una mano sulla tua pancia e una su quella del tuo bambino. Guarda il piccolo o la piccola negli occhi e fai attenzione alla sua respirazione. Prova a seguire il suo respiro con il tuo. Inspirando, respira nella tua mano. Quando espiri, porta l’ombelico verso la colonna vertebrale e solleva il pavimento pelvico. Ripeti più volte l’esercizio.

 

Esercizio 2: Il gatto che si stira

Cat

Questo esercizio rilascia le tensione nella schiena e nel collo e procura un gentile massaggio e spalle e pancia. Il tuo bambino amerà questa vicinanza e l’elemento di sorpresa. Puoi anche giocare facendo un bubù settete!

1. Mettiti gattoni, con i polsi sotto le spalle e le ginocchia sotto il bacino. Assicurati che le dita siano bene aperte e il tuo peso ben distribuito su mani e ginocchia. Appoggia il piccolo sotto di te, con la testa sotto il tuo viso.
2- Comincia tenendo la spina dorsale rilassata. Guarda negli occhi il tuo bambino o bambina, inspira e rilassa il pavimento pelvico. Espira, solleva il pavimento pelvico, spingi in basso l’osso sacro, incurva la schiena e spingi il mento verso l’ombelico.
3. Inspira e torna a rilassare la spina dorsale. Ripeti più volte. Variazione: comincia a quattro gambe. Inspira. Espira, muovendo il didietro verso i talloni per stirare la schiena. Inspira, piega i gomiti e sollevati in avanti. Bacia il tuo bambino. Espira, solleva il pavimento pelvico, inarca la schiena e siediti sui talloni. Il tuo piccolo o piccola amerà vederti muovere da lontano a vicino.

Esercizio 3: Una stretta rilassante

Soothing Hold

Essere tenuto con il viso verso il basso è molto rilassante per il tuo bambino o bambina, e gli/le permette di guardarsi intorno da una prospettiva diversa. Dà una pressione confortevole sull’addome, terapeutica specialmente per i bambini che soffrono di coliche o gas. Pratica questa posizione da seduta. Fai scorrere il petto del tuo bambino o bambina sulla tua mano e tieni il suo braccio tra il tuo pollice e l’indice. Metti l’altra mano tra le sue gambe per supportare l’addome. Puoi anche massaggiare la pancia del tuo bambino. Quando ti senti a tuo agio con questa presa, mettiti in piedi, e cammina o dondola il piccolo da un lato all’altro.

 

Esercizio 4: Aeroplano

Aeroplanes

Questo esercizio massaggia la parte bassa della tua schiena a e rafforza i tuoi muscoli addominali.

1. Stenditi sulla schiena e unisci le ginocchia piegate sul tuo petto. Porta l’ombelico verso la spina dorsale.
2. Stringi le dita intorno alla gabbia toracica del tuo bambino o bambina e appoggialo/a a faccia in giù sulle tue tibie, con le sue spalle in linea con le tue ginocchia. Continua a tenerlo/la.
3. Prova piccole variazioni, ad esempio facendo rimbalzare le tue ginocchia per farlo/la galoppare, o dondolando da un lato all’altro dando un massaggio alla tua zona lombare.

Esercizio 5: Stretch diagonali

Diagonal Stretch

Questo esercizio aiuta a darti una base stabile per riallineare la curvatura della spina dorsale che si crea durante la gravidanza, migliora l’equilibrio e la coordinazione. È eccellente per stimolare il bambino e sviluppare la coordinazione mano-occhio.

1. Mettiti a quattro gambe, con i polsi sotto le spalle e le ginocchia sotto il bacino. Assicurati che le dita siano ben allargate e il tuo peso ben distribuito su mani e ginocchia. Distendi il piccolo o la piccola sotto di te con la sua testa sotto il tuo viso.
2. Comincia con la schiena rilassata. Inspira e stendi un braccio in avanti e la gamba opposta dietro. Espira, abbassa il braccio e la gamba e torna a quattro gambe. Continua a ripetere alternando gambe e braccia finché vuoi. Fai i movimenti lentamente, così che puoi fare attenzione a tenere la tua pelvi stabile, coinvolgendo il pavimento pelvico quando abbassi il braccio e la gamba ed evitare il tremolio. Opzionale: sgranchisci le dita quando sei con il braccio alzato. Controindicazioni: se hai ancora dolore al pavimento pelvico o il tuo bambino o bambina ha meno di 2 mesi, estendi la gamba indietro ma tieni il piede a terra.

BENEFICI

  • Tutto i sistemi dell’organismo del bambino sono stimolati, inclusi quello digestivo e quello nervoso
  • Sviluppa la sensazione del sentirsi amati, rispettati e al sicuro. Sviluppa la consapevolezza e la coordinazione della mente e del corpo
  • Può aiutare a ridurre il disagio causato dalle coliche, gas e costipazione
  • Aiuta a regolare e rafforzare il sistema digestivo e respiratorio del bambino, stimola il sistema circolatorio e quello nervoso
  • Promuove il rilassamento
  • Migliora la qualità del sonno
  • Attiva l’interazione e l’attaccamento con i genitori e dà una base per relazioni positive negli anni a venire
  • Aiuta i genitori a comprendere il linguaggio non verbale dei piccoli
  • Può aiutare nella depressione post-partum
  • Promuove l’istinto materno (attraverso la stimolazione dell’ossitocina)

Create uno spazio per voi e il vostro bambino con questi semplici esercizi o con altre tecniche come il massaggio infantile promosso da Vimala McClure in “Massaggio al bambino messaggio d’amore”.

Massaggio al Bambino, Messaggio d'Amore
Manuale pratico di massaggio infantile per genitori

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

Il Massaggio Infantile
Una tecnica antica per il benessere del neonato

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

Il Massaggio per i Bambini
Curare dolcemente i neonati da 0 a 12 mesi – oli e creme a base di piante medicinali

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Vedi anche

[catlist name=infanzia]

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline