Nausea, vomito e mal d’auto? Lo zenzero è la migliore soluzione naturale

Nessun Commento

zenzero nausea

Lo zenzero è considerato dagli scienziati uno dei più potenti rimedi naturali per la nausea, vomito, vertigini sia in viaggio che durante la gravidanza. Ecco come assumerlo per i migliori risultati

L’uso più comune e consolidato dello zenzero nel corso della storia è probabilmente il suo utilizzo per alleviare i sintomi di nausea e vomito ed oggi i ricercatori l’anno confermato in numerosi studi scientifici.

Mal di viaggio

Tantissime persone, sia bambini che adulti, sperimentano disturbi viaggiando in auto, aereo, nave avvertendo sintomi di nausea, vomito e vertigini. I marinai cinesi del V secolo usavano la vitamina C dello zenzero per prevenire lo scorbuto e la chinetosi durante i lunghi viaggi.

Uno studio ad esempio ha scoperto che lo zenzero è superiore al dimenidrinato (un farmaco per la nausea) nel contrastare i sintomi del mal di viaggio (chinetosi). [1] Uno studio di follow-up ha anche indicato che 1 grammo di zenzero potrebbe essere efficace nel ridurre i sintomi di mal di mare nei marinai cadetti. [2]

E’ ottimo anche per chi soffre di vertigini durante il volo in aereo.

Se sei in viaggio portati delle caramelle candite di zenzero o magari dei pezzetti di zenzero fresco da poter usare ogni qualvolta hai nausea. Puoi anche tenere in tasca un vasettino di zenzero in polvere da mettere un pizzico in acqua oppure delle compresse di estratto di zenzero.

Gravidanza

Nausea e vomito durante la gravidanza colpiscono sempre più donne in stato di gravidanza e, nel corso degli anni, lo zenzero è stato utilizzato con successo per alleviare questa condizione.
Studi clinici in doppio cieco randomizzati hanno indicato che il consumo di zenzero è efficace e sicuro nel contribuire a prevenire la nausea e vomito durante la gravidanza [3] [4]

Infatti uno studio del 2007 ha dimostrato che lo zenzero è efficace come il dimenidrinato nel trattamento di nausea e vomito in gravidanza ed ha però il vantaggio di non avere gli effetti collaterali del farmaco. [5]

La sicurezza dello zenzero in gravidanza è stata confermata da molte ricerche. Una revisione della letteratura scientifica per quanto riguarda la sicurezza e l’efficacia dello zenzero nel trattamento di nausea e vomito durante la gravidanza ha rivelato che lo zenzero è sicuro ed efficace trattamento per questi sintomi. È importante sottolineare che non sono state osservate differenze di peso alla nascita, età gestazionale, o frequenze di anomalie congenite nelle madri che usavano zenzero e in quelle che non lo usavano, mostrandone quindi la sua innocuità. [6]

L’ideale è assumere delle compresse di estratto di zenzero.

Chemioterapia

Chi si sottopone alla chemioterapia citotossica (è tossica per tutte le cellule) sperimenta dei gravi effetti collaterali, tra cui nausea e vomito. E’ stato dimostrato che l’uso dello zenzero, sia negli adulti che nei bambini, è utile durante la chemioterapia per evitare questi effetti collaterali e ridurre il farmaco. [6]
La dose deve essere maggiore di 1 grammo al giorno e i risultati migliori si sono avuti con pasti ad alto contenuto di proteine.

Disturbi Digestivi

Confucio nel 500 a.C. scriveva che non faceva alcun pasto senza lo zenzero, dato che svolge una efficace azione digestiva che scalda e attiva lo stomaco.

Calma lo stomaco, rilassa i muscoli gastrointestinali e previene la formazione di gas e di gonfiori. Ideale quindi dopo un pasto abbondante che senti ti è rimasto sullo stomaco.

L’ideale è assumere la tisana di zenzero. E’ importante che usi lo zenzero biologico che puoi trovare nei negozi biologici o di prodotti naturali: infatti la sua buccia non è contaminata e contiene una quantità maggiore di principi attivi. Evita lo zenzero dalla radice enorme che spesso viene dalla Cina. Le piante più sono piccole e più sono concentrate, ma poiché i produttori fanno i soldi a peso danno ormoni e sostanze che favoriscono l’aumento di dimensioni a scapito della qualità.

Per preparare la tisana di zenzero prendi un pezzo di circa 5-6 cm, taglialo a pezzettini sottili e mettilo a bollire a fuoco basso con due tazze d’acqua per 15-20 minuti. Spegni e fai raffreddare col coperchio. Bevi tutto (puoi mangiare anche i pezzettini) ancora caldo e noterai come lo zenzero sbloccherà la tua digestione e farà passare i sintomi sgradevoli.

Va consumata 2-3 volte al giorno.

Leggi anche

Tisana di Zenzero: Pulisce il fegato, dissolve i calcoli renali e combatte le cellule tumorali

Studio Scientifico: Lo Zenzero è meglio dell'Ibuprofene e Cortisone

Lo Zenzero fa bene, ma attento a quello “Provenienza Cina”!

Riferimenti
[1] Mowrey D. B, Clayson D. E. Motion sickness, ginger, and psychophysics. Lancet.1982;1(8273):655–7.
[2] Grontved A, Brask T, Kambskard J, Hentzer E. Ginger root against seasickness: A controlled trial on the open sea. Acta Otolaryngol. 1988;105(1-2):45–9.
[3] Portnoi G, Chng L. A, Karimi-Tabesh L, Koren G, Tan M. P, Einarson A. Prospective compara-tivestudy of the safety and effectiveness of ginger for the treatment of nausea and vomiting in pregnancy. Am J Obstet Gynecol. 2003;189(5):1374–7.
[4] Willetts K. E, Ekangaki A, Eden J. A. Effect of a ginger extract on pregnancy-induced nausea: A randomised controlled trial. Aust N Z J Obstet Gynaecol. 2003;43(2):139–44
[5] Pongrojpaw D, Somprasit C, Chanthasenanont A. A randomized comparison of ginger and dimen- hydrinate in the treatment of nausea and vomiting in pregnancy. J Med Assoc Thai.2007;90(9):1703–9. 
[6] Herbal Medicine. Biomolecular and Clinical Aspects 2nd Edition- Iris F. F. Benzie and Sissi Wachtel-Galor. – Chapter 7 The Amazing and Mighty Ginger

Copyrighted.com Registered & Protected YPTI-WFUS-4YLL-CYFK

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Disclaimer completo Riproduzione consentita solo se l'articolo non viene modificato, includendo i link incorporati e riportando la fonte attiva. In tutti gli altri casi riproduzione vietata.
Riccardo Lautizi

Autore

Riccardo Lautizi

Dioni aka Riccardo Lautizi, ingegnere e naturopata olistico specializzato in educazione alimentare e crescita personale, si dedica alla ricerca di tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti i campi della conoscenza per trovare le risposte che ci permettono di avere una vita sana, gioiosa e degna di essere vissuta. Condivide un sapere che collega le più recenti scoperte scientifiche alla conoscenza millenaria di tutte le tradizioni fornendo consigli pratici da attuare nella vita quotidiana. E' fondatore anche del portale www.non-dualita.it

Leggi anche
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline