zenzero chemioterapia

Un nuovo studio rivela che lo zenzero contiene un composto che potrebbe essere fino a 10.000 volte più efficace rispetto al farmaco chemioterapico convenzionale, distruggendo alla radice le cellule staminali del cancro che ne permettono la conservazione e la diffusione. 

Lo studio dal titolo “6-Shogaol Inhibits Breast Cancer Cells and Stem Cell-Like Spheroids by Modulation of Notch Signaling Pathway and Induction of Autophagic Cell Death” è stato pubblicato sulla rivista medica PLoS e rivela che il componente, presente nello zenzero, noto come 6-shogaol è superiore alla terapia convenzionale nell’essere preciso a sradicare la causa principale del tumore maligno al seno: vale a dire, le cellule staminali del cancro al seno.

Mentre le cellule staminali tumorali rappresentano solo tra 0,2 e l’1% delle cellule all’interno di un determinato tumore, hanno l’apparente capacità “immortale”  di auto rinnovarsi, sono in grado di differenziarsi di continuo, sono resistenti agli agenti chemioterapici convenzionali, e sono tumorigeniche, vale a dire sono in grado di “dividersi” per creare nuove colonie tumorali. Chiaramente, le cellule staminali del cancro all’interno di un tumore devono essere distrutte per avere una cura duratura.

La ricerca ha dimostrato che il taxolo, un medicinale chemioterapico, usato in concentrazione pari a 10.000 volte superiore al composto dello zenzero non è stato in grado di colpire selettivamente la radice del cancro come invece ha fatto il 6-shogaol dello zenzero.

Lo 6-shogaol è contenuto nello zenzero quando viene essiccato o cotto. Lo studio ha anche riscontrato che gli effetti anticancro si sono verificati a concentrazioni che erano non tossici per le cellule non cancerose – una differenza fondamentale di trattamenti convenzionali per il cancro che non presentano questo tipo di citotossicità selettiva e quindi creano un gran danno per il paziente debilitandolo e facendogli perdere capelli.

In definitiva, come afferma Sayer Ji di GreenMedInfo, questo nuovo studio si aggiunge a un crescente corpo di ricerca che indica che cellule staminali tumorali possono essere sradicate dalle sostanze naturali presenti nella dieta umana da migliaia di anni risultando di gran lunga superiori alla chemioterapia e alle radiazioni, le quali effettivamente possono far aumentare le relative popolazioni di cellule staminali del cancro dando vita a tumori più aggressivi.

Questo studio, sebbene sia stato svolto su cellule umane e non su pazienti, è ancora a livello sperimentale ma mette le basi per una ricerca di nuove soluzioni più efficaci, naturali e senza effetti collaterali nel trattamento del cancro. Speriamo che si investa nella ricerca dell’uso del 6-shogaol dato che purtroppo spesso i ricercatori non ottengono i finanziamenti per fare studi clinici randomizzati placebo-controllati che costano centinaia di migliaia di euro per poi ottenere un prodotto non brevettabile come è lo zenzero. Per questo la medicina oggi è orientata verso lo sviluppo di farmaci sintetici che sono più redditizi.

CONSIGLI PER ASSUMERE LO ZENZERO

  • Per fare una tisana prendi una radice di zenzero fresca di 5 cm, togli la buccia e mettila nell’acqua fredda insieme ad un pò di cannella e curcuma. Porta ad ebollizione e fai bollire a fuoco basso per 5 minuti. Lascia in infusione per 5 minuti e poi bevi il tutto. Puoi aggiungere del latte di cocco per migliorare il gusto.
  • Inserisci una radice di zenzero fresca pelata nei tuoi frullati o centrifugati. Non eccedere che potrebbe risultare troppo piccante.
  • Usa lo zenzero in polvere o lo zenzero fresco grattugiato per condire le tue pietanze.
  • Un rimedio che alcuni hanno usato contro il cancro è zenzero fresco grattugiato mescolato con la stessa quantità di miele, prenderne 1 cucchiaio 3 volte al giorno.


Leggi anche

Come fare la Tisana di Zenzero per avere questi 10 benefici

Università di Harvard. Gli ormoni del latte favoriscono il cancro al seno, ovaio e utero

La vitamina D può ridurre il rischio di cancro al seno del 90 per cento

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni