Tisana Zenzero

Sarà un caso che lo zenzero risulta ottimo per curare lo stomaco e ridurre sensibilmente diarrea e nausea presentando una caratteristica forma che assomiglia proprio allo stomaco? Secondo l’antichissima dottrina della Segnatura lo zenzero, assomigliando allo stomaco risulta ideale per trattarne i relativi disturbi. Alcune ricerche legate allo 6-Shogaol, ne hanno evidenziato le proprietà antitumorali e antiossidanti, ma oltre a proteggere contro i tumori del colon retto, la radice di zenzero migliora situazioni di sofferenza dovute a dispepsia, colite, meteorismo e flatulenza, contribuendo a riequilibrare la flora batterica.

Zenzero proprietà

Lo zenzero è una pianta erbacea perenne conosciuta soprattutto in virtù dell’utilizzo delle radici fresche o essiccate. Originario dell’Asia, divenne conosciuto in Europa all’epoca dei Romani. Ritenuto una preziosa fonte di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini, che contribuiscono a conferire alla radice le note proprietà medicinali, suscita ormai da anni l’interesse dell’intera comunità scientifica: di recente infatti alcuni ricercatori hanno evidenziato le proprietà antiossidanti dello zenzero, oltre a quelle antitumorali. Tale radice disporrebbe infatti di una marcata azione protettiva contro i tumori del colon retto. Possiede inoltre un effetto termogenico, che la rende in grado di produrre calore agevolando il metabolismo e favorendo il controllo del peso. Ciò rende lo zenzero pertanto adatto a chi desidera perdere peso, purché introdotto in una dieta sana ed equilibrata.

Zenzero benefici

Lo zenzero fresco è considerato un efficace digestivo, promuovendo in particolare la digestione dei carboidrati e delle proteine oltre ad essere stimolante e antireumatico. Riduce i gas intestinali, migliora la circolazione sanguigna ed è in grado di alleviare nevralgie ed emicranie. Risulta altresì efficace nel combattere l’affaticamento e nelle sindromi da perdita di memoria, specie se usato come condimento. Può essere utilizzato per favorire la crescita della flora batterica intestinale, contrastando colite, stitichezza e diarrea. Noto anche per arginare la sensazione di nausea, in particolare quella dovuta a viaggi e alla gravidanza, riduce sensibilmente i caratteristici crampi provocati da dolori di stomaco o da dolori muscolari che ne risultano rapidamente alleviati, se trattati con tisane allo zenzero e decotti.

Consumare una tazza di tisana calda di zenzero dopo mangiato è utile per:

  • combattere la fame nervosa
  • stimola la digestione
  • smaltisce i grassi
  • scioglie le tossine
  • risolvere blocchi intestinali e indigestioni
  • svolge un’azione benefica contro infezioni
  • riduce nausea e vomito

La medicina tradizionale cinese ha utilizzato con successo lo zenzero per oltre 2.000 anni per calmare lo stomaco e curare la nausea: ancora oggi è risaputo quanto sia utile tale radice per prevenire e combattere i fastidi di uno stomaco sottosopra durante il viaggio in auto, nave e aereo. Chiunque abbia consumato lo zenzero in presenza di mal di stomaco, ne conosce il profondo effetto curativo dato soprattutto dal gingerolo, l’ingrediente responsabile del sapore pungente dello zenzero, elencato nel database USDA delle sostanze fitochimiche grazie alla capacità di prevenire e curare la nausea e vomito. Ad avvalorare quanto lo zenzero risulti benefico per lo stomaco, uno studio pubblicato sul Journal of Medical Association of Thailand che ha dimostrato come lo zenzero appaia più efficace di qualsiasi farmaco somministrato per allontanare nausea e vomito dalle donne in gravidanza, col vantaggio di non presentare alcun effetto collaterale. Lo zenzero è anche un ottimo carminativo: questo significa che aiuta a eliminare i gas dal tratto intestinale. Chi è affetto da ernia iatale può facilmente trarre enormi benefici dall’assunzione di un paio di tazze di tisana di zenzero al giorno. Per queste sue proprietà benefiche per lo stomaco proprio lo zenzero è ideale da assumere dopo i pasti, per sbloccare lo stomaco da un’indigestione e per chi soffre di intolleranze alimentari. La stessa Dott.ssa Robin Miller afferma, riguardo i benefici dello zenzero per lo stomaco, che un recente studio condotto su pazienti sottoposti a chemioterapia avrebbe dimostrato che, se assunto in una dose da un mezzo ad un grammo al giorno 4 giorni prima della chemioterapia, lo zenzero sarebbe stato in grado di ridurre significativamente la nausea durante la chemioterapia rispetto al placebo. Come illustrato anche nell’articolo Studio Scientifico: lo Zenzero è 10.000x più efficace della Chemioterapia lo zenzero contiene una serie di sostanze in grado di uccidere le cellule tumorali. Lo zenzero proviene da un fusto sotterraneo annodato chiamato rizoma. Può essere utilizzato sia fresco o essiccato. Molte sono le preparazioni da cui poter trarre benefici: integratori, oli, tinture madre, preparati essiccati ecc.

Zenzero digestione: ecco come migliorarla

Lo zenzero apparirebbe dunque tra i rimedi più efficaci per preservare lo stomaco, in quanto aiuta ad alleviare il dolore e a ridurre l’acidità gastrica. Lo zenzero ha infatti proprietà digestive, antiacide e antinfiammatorie, ed è per questo particolarmente consigliato in caso di reflusso gastroesofageo, nausea, vomito e cattiva digestione. Lo zenzero riesce anche ad inibire l’Helicobacter pylori, un batterio patogeno che comporta generalmente gastrite o ulcera. Per un effetto antiacido è opportuno masticare fettine di zenzero fresco durante la giornata, o in alternativa, utilizzarlo per condire le pietanze. È inoltre possibile prepararne un decotto utilizzando radice fresca o essiccata, facendo bollire un piccolo pezzo di radice fresca oppure 2 gr di radice essiccata in circa 250 ml di acqua.

Utilizzi dello zenzero fresco o essicato

La radice di zenzero può essere utilizzata secondo molteplici modalità. Ecco le principali:

  • In polverecome condimento delle pietanze, nelle zuppe e nelle insalate;
  • Fresco e grattugiatocome condimento;
  • Fresco e tagliatoa pezzettini per preparate tisane e decotti [Per evitare di commettere gli errori comuni nella preparazione della tisana di zenzero ed estrarre tutti i principi attivi potete approfondire l’argomento leggendo Come fare la Tisana di Zenzero]
  • Fresco nell’estrattore o centrifuga o frullato per preparare un potente succo benefico
  • Per preparare, insieme al miele e al limone, un potente rimedio antinfluenzale [E’ possibile approfondire mediante questo articolo: Ecco la Bomba Anti-influenzale efficace anche per tosse e raffreddore]
  • Essiccato per preparare tisane e decotti o come condimento.

Per scoprire tutti i numerosi benefici dello zenzero è interessante l’approfondimento: Come assorbire i 10 benefici dello Zenzero.

Zenzero controindicazioni

La radice di zenzero può generare fenomeni irritativi gastroduodenali e promuovere l’attività di anticoagulanti orali, dei farmaci antinfiammatori e degli antiaggreganti piastrinici. Può inoltre facilmente interferire con farmaci antidiabetici e con calcio-antagonisti utilizzati nel trattamento dell’ipertensione. Eventuali reazioni allergiche possono indurre eruzioni e, nei soggetti particolarmente sensibili, può determinare mal di stomaco, gonfiore, produzione di gas, specialmente se assunto sotto forma di polvere sebbene sintomatologie piuttosto rare. È opportuno pertanto evitarne l’assunzione in casi di sospetta allergia e comunque non eccedere con le quantità di radice fresca. Lo zenzero è controindicato in gravidanza, allattamento e nei bambini, così come presenza di ulcere e calcoli biliari. Prima di somministrare qualsiasi preparato a base di tale radice, è comunque sempre opportuno consultare il proprio medico.

Articolo aggiornato il 26 Dicembre 2019

Zenzero in Polvere - Barattolo
Per condire piatti dal gusto agrodolce

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Zenzero - Tisana
Speziata e aromatica
Zenzero
La spezia miracolosa che rivitalizza e ringiovanisce l’organismo

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni